mercoledì 16 gennaio 2019
In foto: un intervento alle Befane (repertorio)
di Redazione   
lettura: 1 minuto
gio 18 ott 2018 15:36
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

“Ci troviamo di fronte ad una vera e propria emergenza che l’Amministrazione non è in grado di gestire e soprattutto di sanare. Peccato che a rimetterci siano, come sempre, i riminesi”. Così la Lega, per voce del segretario cittadino Oscar Fabbri e del consigliere comunale Matteo Zoccarato definiscono la presenza sempre più costante di carovane nomadi nel parcheggio del centro commerciale Le Befane di Rimini. “Sono settimane che questa gente occupa abusivamente un’area pubblica e la utilizza impropriamente come campo nomadi” con “panni stesi, immondizia sparsa” e quant’altro.

I tentativi di limitare l’accesso e gli allontanamenti ci sono stati, ma infruttuosi. I due esponenti leghisti ci mettono di mezzo ancora una volta l’Amministrazione Comunale e le politiche sui nomadi allargando alla questione microaree: “dopo l’ok al progetto delle microaree e il permissivismo che questa Giunta esercita nei confronti di queste persone, Rimini è diventata il paradiso dei campi rom, la meta prediletta di carovane nomadi da tutta Italia”.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna