mercoledì 19 dicembre 2018
di Icaro Sport   
lettura: 3 minuti
dom 7 ott 2018 23:26 ~ ultimo agg. 23:27
Print Friendly, PDF & Email
3 min
Print Friendly, PDF & Email

L’ultimo atto dell’ELF CIV 2018, Campionato Italiano Velocità è andato in scena nel week-end sul tracciato di Vallelunga. Le diverse condizioni climatiche affrontate hanno dato ulteriore incertezza al combattuto campionato SuperSport 600.

GARA 1
I piloti del GAS Racing team non hanno brillato nelle qualifiche del venerdì è causa il sopraggiungere della pioggia non si sono potuti poi migliorare nel secondo turno di sabato. Nel primo pomeriggio di sabato, su pista bagnata si è corsa l’undicesima gara della SuperSport 600, ridotta a 13 giri a causa delle avverse condizioni meteo.

Massimo Roccoli dall’ottava casella con un guizzo felino balzava nelle primissime posizioni. Il pluricampione italiano disputava un duello fatto di sorpassi e di staccate al limite, lottando con il leader del campionato Marco Bussolotti, fino all’uscita di scena di quest’ultimo a causa di una scivolata. Massimo vinceva la sua prima gara stagionale agguantando così la leadership del campionato.

La gara di Lorenzo Gabellini è stata caratterizzata da una sua elevata prudenza date le critiche condizioni della pista. Partito dalla nona casella, Lorenzo ha condotto una gara senza prendere troppi rischi, concludendo in sesta posizione e portando a casa punti preziosi in ottica campionato.

Gara difficile per Mattia Casadei, il migliore nel giro secco, ma che ha poi sofferto moltissimo in gara. Il giovane pilota del SIC58 Squadra Corse in “Prestito” al GAS Racing Team è purtroppo scivolato al quarto giro senza riportare conseguente fisiche ma impossibilitato a proseguire la gara.

CIV Supersport 600 – Vallelunga
Gara 11
1) Roccoli (Yamaha) 26’42.532
2) Manfredi (Yamaha) +16.315
3) Ottaviani (Yamaha) +19.424
4) Nocco (Kawasaki) +19.751 ….
8) Gabellini (Yamaha) +1.16.035 ….
RT Casadei (Yamaha)

GARA 2
La dodicesima ed ultima prova del Campionato ELF CIV 2018 si è disputata domenica nel tardo pomeriggio. La gara si è corsa regolarmente nei 16 giri previsti e sotto un pallido sole. Gli alfieri del GAS Racing Team hanno disputato una buona gara.

Mattia Casadei non è scattato velocemente dalla quinta posizione ed ha faticato non poco nei giri iniziali per trovare il suo miglior ritmo. Nei giri finali è riuscito ad incrementare il suo passo, lottando per il podio, ma dovendosi accontentare di un comunque positivo quinto posto finale.

Lorenzo Gabellini non è partito bene dalla nona casella ed è transitato in tredicesima posizione alla prima tornata. Da qui ha iniziato la sua scalata alle prime posizioni, concludendo la gara al settimo posto, superando all’ultimo giro il suo compagno di squadra Roccoli.

Diversa la gara del leader di campionato Massimo Roccoli. Partito come una saetta dalla terza fila, Massimo era subito in lotta con i primi. Da qui in poi ha fatto una gara di testa, mantenendone il controllo in ottica campionato. Con l’ottava posizione in gara Roccoli si è aggiudicato il suo sesto titolo italiano SuperSport 600 ed ha riportato alla vittoria la casa dei tre diapason che non si aggiudicava il titolo della Supersport dal 2010.

CIV Supersport 600 – Vallelunga
Gara 12
1) Bussolotti (Yamaha) 26’59.464
2) Manfredi (Yamaha) +4.839
2) Ottaviani (Yamaha) +8.849
4) Stirpe (MV Agusta) +9.006
5) Casadei (Yamaha) +9.347 …
7) Gabellini (Yamaha) +9.923
8) Roccoli (Yamaha) + 10.593

Paolo Meluzzi – Team Manager: “È stato un week-end indimenticabile. La gara di sabato è stata al cardiopalmo, anche se l’emozione più grande è stata quella di vincere il trofeo più importante: il titolo. Il prestigioso risultato non si sarebbe ottenuto se non grazie al lavoro incredibile di tutto il team che quest’anno ha lavorato nel migliore dei modi.”

Stefano Morri – Direttore sportivo: “Una soddisfazione immensa riportare il titolo italiano alla Yamaha. Un applauso a tutti i nostri ragazzi per l’impagabile lavoro svolto. Hanno fatto un lavoro incredibile. Lo
dimostrano i risultati delle nostre moto, sempre in lotta per le posizioni che contano. I numeri parlano da soli: 9 podi e 2 vittorie in 12 gare, non possono che renderci orgogliosi”
.

Lorenzo Gabellini: “Il week-end non è stato all’altezza delle aspettative, sabato ho cercato di limitare i danni per la mia inesperienza sul bagnato. Mentre nella gara di domenica dopo una pessima partenza, non sono riuscito a trovare il mio passo per tentare una rimonta. Un grazie alla mia squadra per il lavoro svolto in questa stagione”.

Massimo Roccoli: “Vincere è sempre bello, ma il sesto titolo tricolore ha un sapore particolare anche per l’elevato livello di questo campionato. Nella gara di sabato le condizioni meteo erano alquanto avverse, per cui vincere è stato incredibile. Nella gara di domenica ho controllato, contando i giri che mi separavano dal mio sesto titolo. Ringrazio il Team e tutti quelli che mi sostengo ai quali dedico questo titolo”.

Mattia Casadei: “Diciamo che il weekend non era partito male, purtroppo il bagnato nella gara di sabato non ci ha aiutato. Nella seconda gara sull’asciutto è andata un po’ meglio, ma un piccolo disturbo al braccio non mi ha permesso di spingere forte negli ultimi giri. Ringrazio il Team, la SIC58Squadra Corse e tutti i miei sostenitori”.

Eddy Filippin
Ufficio Stampa Gas Racing Team

Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
di Redazione
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna