Imolese-Pordenone, la vigilia del tecnico Alessio Dionisi

CalcioRegione Sport

6 ottobre 2018, 15:07

pordenone

Da una parte una neopromossa, dall’altra una delle favorite del campionato: Imolese-Pordenone può sembrare la più classica delle sfide «Davide contro Golia», ma la realtà è ben diversa. Già, perché i rossoblu di Alessio Dionisi non sono una «Cenerentola» di questo campionato e l’hanno dimostrato ampiamente nelle prime quattro giornate, pur raccogliendo meno di quanto meritassero.

Occhio, però, perché al Galli arriva un Pordenone che ha già mostrato a tutti i muscoli: 10 punti in 4 partite (unico pareggio domenica scorsa a Rimini) e primo posto in classifica in coabitazione con la Fermana. Mister Attilio Tesser (44 panchine in serie A e oltre 300 in serie B) può contare su una rosa di assoluto valore, forse priva di grandi nomi (il più altisonante è quello di Emanuele Berrettoni, che 18 anni fa esordì addirittura in Champions League con la maglia della Lazio a Praga, subentrando ad un certo Fabrizio Ravanelli), ma ricca di giocatori esperti e di categoria (dal capitano Stefani al centrocampista Burrai, senza dimenticare i vari Semenzato, Bassoli, Ciurria e Gavazzi, tanto per citarne alcuni). L’ex tecnico di Novara e Triestina, tra le altre, schiera solitamente un 4-3-1-2 in cui le due punte sono Simone Magnaghi (ex Atalanta) e Leonardo Candellone, centravanti mancino di proprietà del Torino, in testa alla classifica marcatori del campionato, con 4 reti in altrettante partite. Tra i «ramarri» sicuri indisponibili il fantasista Gianvito Misuraca e l’attaccante Domenico Germinale, mentre lo stesso Berrettoni è al rientro da un problema fisico, ma potrebbe essere della sfida.

In casa Imolese nessuna novità: out gli infortunati Jukic, Rossi e Sereni; l’undici titolare dovrebbe essere molto simile a quello che ha pareggiato a Fano, con possibili modifiche a centrocampo e in attacco. Tra i pali, ovviamente, confermato Kristaps Zommers, ex della partita.

Arbitrerà la sfida del «Galli» il signor Daniele Rutella della sezione di Enna; assistenti Francesco Santi di Prato e Stefano Lenza di Firenze. Fischio di inizio alle 18.30.

Alessio Dionisi, allenatore Imolese: «Affronteremo una delle big del campionato, ma spero che in noi non cambi nulla. Ovviamente li rispettiamo, ma come facciamo con tutte le avversarie. Conosciamo il valore del Pordenone, dobbiamo concedere meno rispetto alle partite precedenti e sfruttare al meglio le chance che potranno capitarci. Spero che il Pordenone provi a fare la partita: è la squadra che ha segnato più gol in questo avvio di campionato, ma sono convinto che, se ci attaccheranno, allora potrebbero concederci pure qualche spazio. Mi aspetto una partita aperta, contro una squadra forte per la categoria, pur senza nomi di enorme blasone. Ovviamente dovremo prestare attenzione a Candellone: è un giocatore forte, l’aveva già dimostrato in Primavera e si sta confermando in questo avvio di stagione».

Andrea Casadio
Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919

Icaro Sport

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454