mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: Il logo dell'Athletic Poggio
di Icaro Sport   
lettura: 2 minuti
dom 16 set 2018 18:55 ~ ultimo agg. 20:14
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

RICCIONE-ATHLETIC POGGIO 1-1

IL TABELLINO
RICCIONE: Tacchi, Galesi, Casadio (31’ st Gugnigni), Musabelliu, Ndao S., Olivieri, Cejas, Bolzonetti, Gori (40’ st Stellato), Tolomeo, Borea (11’ st Ndao B.). A disp.: Palumbo, Soleri, Galaffi. All. Angeloni.

ATHLETIC POGGIO: Montagna; Ceccarini, Cupioli, Casadei, Campanelli, De Paoli, Bernucci (19’ st Gavovicaj), Bartolini (11’ st Fontana), Zaghini (44’ st Della Marchina), Astolfi (35’ st Baschetti), Manfroni (48’ st Fornino). A disp.: Teodorani, Pellegrino, Baschetti, Cameli. All. Damato.

ARBITRO: Riccardi di Rimini.

RETI: 43’ st Ceccarini, 48’ st Cejas.

AMMONITI: Bartolini, Bolzonetti, Tolomeo, Galesi.

NOTE: angoli: 7-2.

CRONACA E COMMENTO
Buona la prima per l’Athletic che, all’esordio in campionato, ha ottenuto un punto d’oro sul difficilissimo campo del Riccione (1-1).

Per Damato, oltre al risultato, note liete anche alla luce della prestazione offerta dai suoi uomini. Infatti al “Nicoletti” è andato in scena un Poggio convincente, nemmeno lontanissimo parente di quello malamente sconfitto la settimana scorsa in Coppa dal Verucchio. La formazione bernese è sempre stata all’altezza della situazione, di fronte ad uno degli avversari favoriti per la vittoria del torneo. Anzi, per lunghi tratti della sfida gli arancioazzurri sono stati abilissimi nel macinare gioco creando, e poi sprecando, clamorose occasioni da rete sopratutto nel primo tempo. Nel corso della ripresa la gara si è accesa sul finale quando prima Ceccarini (37′), con un eurogol, e poi Cejas (43′) hanno siglato del reti del definitivo 1-1.

La gara. I padroni di casa partono forte e mettono subito in difficoltà la retroguardia ospite, colpendo una traversa al quinto. Subito dopo anche l’Athletic sfiora il gol con una punizione ben calciata da Casadei sulla testa di Manfroni: la punta arancioazzura gira di testa, ma la sfera lambisce il palo alla sinistra di Tacchi.
All’undicesimo ancora protagonista Manfroni che conquista palla sulla trequarti, avanza in solitaria, salta Ndao ma a tu per tu con Tacchi trova una conclusione debole.
Due minuti più tardi calcio d’angolo per il Riccione e scatta il contropiede bernese con Zaghini che in una situazione di due contro uno serve a sinistra Astolfi, ma successivamente l’azione sfuma.
Al 21esimo il Poggio si divora il gol del vantaggio. Zaghini allunga una palla con la nuca per Manfroni che vince il duello fisico con Ndao, ma solo davanti a Tacchi gli calcia addosso.
Al 33esimo acuto del Riccione con Olivieri, che sfiora il gol con un destro in grado di finire di pochissimo alla destra di Montagna. Si va al riposo sullo zero a zero.

La ripresa è una partita a scacchi fatta di cambi e poche emozioni. Fino al 37esimo, quando l’Athletic spezza l’equilibrio del match. Da calcio d’angolo la palla viene ribattuta fuori area, dove Ceccarini si inventa un eurogol con un tiro mostruoso che scavalca Tacchi e gonfia la rete (0-1).
Al 43esimo, però, immediato pareggio del Riccione con Cejas, che deposita in rete un cross proveniente da destra e non intercettato da alcun giocatore ospite (1-1). Nei cinque minuti di recupero ben poche le emozioni, ed il risultato non varia: finisce 1-1.

Altre notizie
di Icaro Sport
VIDEO
di Icaro Sport
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna