mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: il teatro Novelli
di Maurizio Ceccarini   
lettura: 1 minuto
sab 29 set 2018 10:14
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Il futuro del teatro Novelli va individuato non con un dibattito “alla riminese” nel senso negativo del termine, ovvero dividersi tra “parcheggio o teatro”, “o si o no”, per poi magari non arrivare a nulla. Lo ha spiegato il sindaco Andrea Gnassi ieri, a margine della conferenza stampa sulla riapertura del Galli. “Serve una riflessione partecipata, allargata alla Rimini di oggi”. Una riflessione che tenga conto dei motori culturali esistenti e che coinvolga Comune, privati e chi fa teatro. “Lo dessero a me, delle idee le avrei”, dice il sindaco. Una di queste, lascia intendere, potrebbe essere un’officina delle arti.

Altre notizie
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna