martedì 11 dicembre 2018
di Andrea Polazzi   
lettura: 4 minuti
mar 21 ago 2018 19:26
Print Friendly, PDF & Email
4 min 580
Print Friendly, PDF & Email
Reading Time: 4 minutes

L’ultimo week end di agosto, Coriano si trasforma nella patria del vino con il Sangiovese Street Festival. Venerdì 24 e sabato 25 le principali cantine corianesi porteranno in piazza un’ampia selezione dei migliori vini doc.

Tutto pronto a Coriano per il Sangiovese Street Festival

Il comunicato stampa

Coriano chiude in bellezza la stagione degli eventi estivi con la terza edizione del Sangiovese Street Festival venerdì 24 e sabato 25 agosto. Il Sangiovese Street Festival ha dimostrato nelle sue ultime due edizioni come sia possibile l’incontro tra la tradizione rurale e l’innovazione enogastronomica. Negli ultimi anni la struttura della “festa” è cambiata, si è trasformata in “Street Festival” con la partecipazione di artisti di strada tra i più prestigiosi del panorama nazionale e internazionale che anche in questa edizione illumineranno con la loro arte le strade e le piazze di Coriano.

Le due serate – dalle ore 19 alle ore 24 con ingresso libero – sono organizzate da Comune di Coriano e Pro-Loco di Coriano in collaborazione con Avis Comunale di Coriano e Polisportiva Junior Coriano. Direzione artistica Compagnia Fratelli di Taglia. L’iniziativa gode del patrocinio di Regione Emilia-Romagna e Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli di Rimini.

VINO E STREET FOOD

Dalle ore 19 via alla kermesse con l’apertura dell’area presidiata dalle rinomate cantine corianesi che presentano in degustazione un’ampia selezione di etichette dei miglior vini doc firmate Le Rocche Malatestiane, Podere Bianchi, Podere Vecciano, San Patrignano, Tenuta Carbognano, Tenuta Sant’Aquilina, Tenuta Santini, Terre di Fiume, Valle delle Lepri e produttori aderenti a Consorzio Strada dei Vini e dei Sapori dei Colli di Rimini e Consorzio Vini di Romagna- Rimini DOP.

La manifestazione quest’anno rafforza e rinnova la sua singolare formula che offre al pubblico l’opportunità di gustare i migliori vini delle cantine corianesi e il cibo di strada dei ristoranti del territorio in un centro storico trasformato in Teatro sotto le Stelle per far vivere ogni angolo del capoluogo attraverso gli incanti del teatro di strada e dell’arte circense.

Protagonista assoluto il Sangiovese e gli altri vini delle rinomate cantine del territorio con la degustazione delle etichette più apprezzate.

Vino, cuore pulsante dell’area Street Food in cui abbinare i nettari preferiti nei nuovi calici da collezione serigrafati, alle specialità gastronomiche “da strada” con ricette e materie prime a km zero cucinate dai ristoratori corianesi: La Greppia, La Pecora Nera, Ristorantino, Al Bellavista. Nella Piazzetta Amarcord azdore all’opera per tramandare i sapori della tradizione romagnola con la gastronomia curata da Pro Loco Coriano.

Sabato alle ore 19,30 si terrà un convegno dal titolo “Un vitigno come il Sangiovese può essere ambasciatore di un territorio?” durante il momento istituzionale e avrà come relatori Sandro Santini (Presidente Strada dei Vini e produttore) e Francesco Falcone (giornalista wine writer). A seguire il saluto istituzionale di Domenica Spinelli (sindaco di Coriano) e dell’amministrazione comunale.

CIRCO SOTTO LE STELLE

Dal tardo pomeriggio si accendono anche le piazze spettacolo, denominate per l’occasione: Cabernet, Cagnina, Merlot, Rebola, Frascati, Pagadebit, Amarcord, Largo Vendemmia, Largo Pignoletto e Portico Albana, dove si esibiranno gli artisti internazionali del Circo Paniko completamente inediti: Circo Sottovuoto e il loro spettacolo “Che Coppia!” in un mix di eleganza e Rock&Roll tra danza acrobatica a terra e in aria al tessuto e al palo cinese. Karl Stets presenta un nuovo spettacolo: “El Hombre Orquestra”, un one man band fuori dagli schemi che abbina musica eseguita con percussioni/fisarmonica/tromba/voce a numeri di altissima difficoltà di equilibrio e manipolazione di strumenti musicali, El Bechin in “The Horror Puppet Show”, Giorgio Bertolotti nel suo “Unicycle Dream Man” stupirà il pubblico con un’originale performance di equilibrismo su una ruota, uno spettacolo frizzante e imprevedibile, dando vita a uno spogliarello strampalato! Poi ancora Pepa Lusio e Boh! con “Concerto tragicomico esilarante”, i Clap Clap Circus che faranno volare palline, cappelli, cerchi e altre incredibili giocolerie e Alekos il sognatore di bolle.

Fuoco e fiamme nel borgo con Taturana Circus Fogo e il loro “Espade de Fuego” e gli spettacolari Quetzalcoatl con Ritual del Fuego: magia sciamanica e virtuosismo dei tamburi riempiranno l’aria di Coriano. In questo insieme di musica, fuoco e danza, si creano il rituale e i combattimenti, per uno spettacolo di grande energia e unicità.

Ed ecco infine salire fino in cielo i giovani artisti dei Fratelli di Taglia, Irina Dainelli ed Elias Moroncelli, con il loro fluttuante tessuto aereo nello spettacolo “DUNE… come sabbia nel vento”.

Immancabile la musica popolare per ballare sulle note di Zenzero e Cannella e Battilani e Palmieri.

UN FESTIVAL PER TUTTI

Sarà un Sangiovese Street Festival per tutte le età. Tante le iniziative per coinvolgere anche i più piccoli come il truccabimbi organizzato da Ribellula e il Mercatino dei Bambini: venerdì 24 agosto (dalle ore 18,30 alle ore 23) i bambini tra i 6 e i 14 anni potranno ritagliarsi un loro spazio in cui vendere e scambiare oggetti del mondo ludico.

Area Benessere by Le Saline che faranno rilassare con Shiatsu, Riflessologia plantare e Thai Chi.

LE DICHIARAZIONI

Domenica Spinelli (Sindaco di Coriano): “Coriano si impegna insieme agli operatori a costruire un prodotto turistico che parte dalle eccellenze enogastronomiche. Ci aspettiamo anche da parte degli operatori della riviera progetti e azioni per portare redditività alle nostre aziende agricole, con un interscambio di offerte che innalza il “panorama” che può offrire la Romagna.

Il lavoro costante e di squadra in cui hanno creduto tante associazioni e attività locali, che continuano a spendersi per il bene del proprio territorio, ha dato i suoi frutti. Coriano è una realtà rurale che guarda avanti e il Festival è l’ideale punto d’incontro tra tradizione e innovazione del marketing territoriale.

Quindi avanti così territorio e produzioni locali come prodotto turistico per incrementare l’economia corianese guardando al futuro.”

Anna Pazzaglia (Assessore al turismo): “Un vero orgoglio per Coriano la presenza, per la prima volta, di tutte le 8 cantine corianesi che daranno la possibilità di degustare eccellenti vini abbinati ai piatti dei migliori ristoratori del territorio. A pochi km dalla riviera romagnola, il Sangiovese Street Festival è una grande opportunità per conoscere e apprezzare l’enogastronomia, le tradizioni, il patrimonio naturalistico e la qualità della vita a misura d’uomo di un territorio come Coriano.”

Fabio Cavola, Presidente Pro Loco Coriano: “Il coinvolgimento di cantine e ristoratori è per noi fondamentale. Tutti i vini e le ricette sono a Km Zero, rappresentativi della tradizione enologica e dell’innovazione gastronomica corianese, valorizzati dagli spettacoli degli artisti di strada che nelle loro performance racchiudono il fascino, antico ma sempre attuale, dell’arte libera. Sangiovese Street Festival è un ottimo biglietto da visita per il nostro territorio e le sue eccellenze”.

Altre notizie
Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO