lunedì 18 febbraio 2019
In foto: la conferenza stampa
di Andrea Polazzi   
lettura: 1 minuto
gio 23 ago 2018 12:55 ~ ultimo agg. 24 ago 12:04
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

50 truffe scoperte nel solo mese di agosto, che portano il totale ad oltre un centinaio da quando a maggio sono partite le indagini dei carabinieri di Riccione sulle case vacanza fantasma.

Case vacanza fantasma. Altre otto denunce dei carabinieri

Otto i nuovi denunciati (15 in totale) provenienti da ogni parte d’Italia: cinque uomini e tre donne tra i 38 e i 58 anni, originari di Napoli, Vicenza, Genova, Alessandria, Matera. Tra loro nessun legame o associazione, tutti truffatori che agiscono in modo solitario. Molto simile però il modus operandi. Offerte allettanti (pubblicate nei più diffusi portali online) di case vacanza nelle maggiori località di villeggiatura italiane. La richiesta al cliente di una caparra tra 200 e i 300 euro. E, una volta intascati i soldi, la scoperta che la casa per le vacanze non esiste. L’ammontare totale della truffa scoperta nel mese di agosto è di circa 20mila euro. 

In provincia molti episodi si sono concentrati a Cattolica dove, in particolare in via Torino e via Bologna, alcune ignare famiglie hanno scoperto l’inganno. Talvolta, spiegano i carabinieri, sul posto si sono incontrati due o tre nuclei famigliari ai quali era stata affittata dai truffatori la stessa abitazione (già occupata dai legittimi proprietari).

 

i consigli dell’arma dei carabinieri per evitare le truffe

Altre notizie
di Redazione
di Redazione
Notizie correlate
di Simona Mulazzani
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna