martedì 18 dicembre 2018
In foto: la pigiatura ad Oltremare
di Redazione   
lettura: 2 minuti
lun 20 ago 2018 16:02
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Ieri al parco Oltremare è andata in scena la Festa dell’Uva. Grandi e soprattutto bambini si sono divertiti a pigiare l’uva come “una volta”. Ma non è stato solo un gioco visto che con il mosto prodotto sarà realizzato dall’azienda agricola Guerrieri un vino bianco griffato Oltremare.

Bimbi all'opera per una pigiatura d'altri tempi. Nasce il vino Oltremare

La nota stampa di Oltremare

“Ogni pianta, ogni albero ha un suo nome e una sua funzione. A dirci ogni giorno che sulla Terra c’è un miracolo che ci aiuta a vivere”. Tutto parte da questa filosofia. A Oltremare, domenica 19 agosto, è stata una giornata speciale alla scoperta dei prodotti della nostra terra, di quello che può nascere dall’albero della vite e dell’antico ‘rituale’ della vendemmia.

Il Family Experience Park di Riccione ha deciso quest’anno di investire tutto su un modo diverso di vivere il tempo libero: coinvolgere le famiglie in esperienze indimenticabili, a contatto con la natura. Ieri ha pensato di farlo con una grande Festa dell’Uva, in collaborazione con l’azienda agraria Guerrieri di Terre Roveresche – Piagge (Pu), formata da agricoltori che rispettano i principi che da secoli regolano il loro lavoro: ecosostenibilità e valorizzazione del territorio.

L’azienda Guerrieri ha messo in campo ben 400 kg d’uva bianca (denominata Bianchello). Tra contadinelle e fattori, è stato riproposto il momento della vendemmia. I bimbi sono stati i veri protagonisti, ma anche mamme e papà, nonni e parenti, si sono divertiti con i più piccoli nell’antico rito della pigiatura dell’uva con i piedi. Armati di catini e grappoli di uva bianca, il pubblico è stato coinvolto in una rievocazione unica, con un obiettivo ancora più esclusivo: realizzare il primo vino di Oltremare.

I piccoli ospiti prima hanno prodotto il succo, pestando circa 2kg d’uva ciascuno. Poi tutti i catini sono stati svuotati nel grande torchio al centro della piazza di Oltremare, dove gli esperti hanno svolto una seconda e più potente pigiatura. Il mosto è stato poi versato in una maxi damigiana che resterà al parco Oltremare per una settimana. Il pubblico potrà ammirarla e scoprire tutte le fasi di fermentazione dell’uva e di produzione del vino.

Dopo la pigiatura, i bimbi hanno poi creato, con disegni e fantasia, l’etichetta delle future bottiglie del vino. Quella più votata da una giuria di esperti, sarà l’etichetta ufficiale del primo vino di Oltremare. E sempre ai bimbi è stato consegnato anche un attestato come partecipante alla realizzazione del primo vino del Family Experience Park riccionese.

La damigiana di Oltremare sarà trasferita nell’azienda di Terre Roveresche all’inizio della prossima settimana dove si aspetterà che il vino venga prodotto: a marzo 2019 saranno pronte 380 bottiglie esclusive ‘Oltremare’ di Bianchello del Metauro. Un vino bianco, fresco, dai profumi di fiori bianchi e pesca, a bassa gradazione alcolica.

Altre notizie
Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna