giovedì 13 dicembre 2018
In foto: Photobass per Fibs.it
di Redazione   
lettura: 3 minuti
dom 5 ago 2018 00:25 ~ ultimo agg. 08:52
Print Friendly, PDF & Email
3 min 377
Print Friendly, PDF & Email

Rimini completa la doppietta con San Marino che ormai vede allontanarsi i play off. Se la gara di venerdì sera era stata comunque equilibrata, quella di Serravalle non ha storia: finisce 16-2 per i neroarancio, al nono successo consecutivo, con sospensione alla settima ripresa per manifesta superiorità. Già alla prima ripresa il tabellone segna 5-0 per i Pirati. I titani limitano i danni fino alla quarta ripresa (8-2) ma alla quinta Rimini mette a segno altri cinque punti che spengono ogni velleità dei padroni di casa. Alla settima gli altri tre punti che portano alla fine anticipata della gara. Lanciatore vincente Morellini, perdente Maestri. 16-6 le valide per Rimini, con due homer da un punto di Colabello e Reginato.

Comunque vada l’ultimo turno, Rimini finirà seconda. San Marino invece è sotto di due vittorie rispetto al Città di Nettuno, oggi quarto, che nell’ultimo turno affronterà il Padule senza più ambizioni di classifica.

Il tabellino:

T&A SAN MARINO – RIMINI BASEBALL 2-16 (7°)
RIMINI: Noguera 2b (2/6), Romero (Zappone 0/1) dh (2/4), Angulo (Di Fabio 1/2) ss (2/2), N. Garbella ed (1/3), Ustariz 1b (3/3), Batista 3b (1/4), G. Garbella (Albini 0/1) es (0/3), Molina (Cit 0/2) r (1/2), Celli ed (3/4).
T&A: Pulzetti ss (0/4), Ferrini 3b (2/4), De Wolf (Morreale 0/1) ed (0/2), Colabello 1b (1/3), Reginato es (1/2), Avagnina ec (0/1), Albanese dh (1/3), Martin r (1/3), Babini (Imperiali 0/3) 2b (0/0).
RIMINI: 510 250 3 = 16 bv 16 e 1
T&A: 010 100 0 = 2 bv 6 e 2
LANCIATORI: Bassani (i) rl 4, bvc 5, bb 2, so 2, pgl 2; Morellini (W) rl 2, bvc 0, bb 2, so 3, pgl 0; Marquez (f) rl 1, bvc 1, bb 0, so 1, pgl 0; Maestri (L) rl 2, bvc 5, bb 1, so 2, pgl 5; Cherubini (r) rl 2, bvc 5, bb 1, so 0, pgl 6; Perez (r) rl 2, bvc 3, bb 1, so 3, pgl 0; Coveri (f) rl 1, bvc 3, bb 0, so 1, pgl 3.
NOTE: fuoricampo di Colabello (1p. al 2°) e Reginato (1p. al 4°). Doppi di Noguera e Ustariz.


La cronaca della gra trasmessa dalla T&A:

La T&A perde per manifesta al 7° con Rimini (2-16) e si allontana dalla possibilità di accedere alle semifinali playoff, pur se ancora la matematica lascia una minima possibilità. San Marino (12 vinte e 14 perse), distante due lunghezze dal quarto posto di Città di Nettuno (14-12) e Parma (14-12) a due partite dalla fine, per qualificarsi alla semifinale deve vincerne due con Padova nell’ultimo turno, sperare che il Città di Nettuno ne vinca almeno una col Padule e che Parma le perda entrambe col Nettuno City. In quel caso, con arrivo al quarto posto a pari merito con Parma, si andrebbe al calcolo delle partite vinte negli scontri diretti (pari), poi al calcolo del Team Quality Balance negli scontri diretti (pari) e infine al TQB dell’intero campionato (ancora da definire, ma al momento non favorevole alla T&A). In tutti gli altri casi ai playoff ci andrebbero Città di Nettuno, già matematicamente dentro, e Parma. Come si può notare, un percorso piuttosto accidentato.

Dura poco, questa serale di sabato 4, con Rimini a segnarne subito 5 al primo inning e poi a non voltarsi più indietro fino all’abbondante +14 finale. Vincente Morellini, perdente Maestri.
Nella prima ripresa Noguera è strano protagonista di due dei tre out, il primo e l’ultimo, con Rimini che in mezzo fa un giro completo del line-up. Singolo di Romero, Angulo colpito e valida di Nicola Garbella per l’1-0, poi arrivano Ustariz colpito, rimbalzante di Batista (2-0), lancio pazzo (3-0), base a Giovanni Garbella, singolo di Molina (4-0) e lancio pazzo per il 5-0. Partita compromessa, con Rimini che arriva al 6-0 al 2° (volata di sacrificio di Batista) e la T&A che accorcia nella parte bassa della stessa ripresa col fuoricampo di Colabello (1-6).

Al 4° Rimini va sull’8-1 coi due punti generati dal doppio di Ustariz, mentre nella parte bassa un altro solo-homer della T&A, questa volta di Reginato, porta San Marino sul 2-8. Il vantaggio ospite assume dimensioni ancora più larghe al 5°, quando Molina (colpito), Celli (singolo) e Noguera (doppio da due punti, 10-2) cominciano bene la ripresa e quando Romero e Di Fabio la proseguono con altri due singoli (11-2). Non solo, perché Rimini fa 12-2 su lancio pazzo e 13-2 su valida di Ustariz. Già oltre il fatidico +10, gli ospiti allargano ancor più la forbice al 7°, quando con tre valide e un colpito producono i tre punti del 16-2.

(Loriano Zannoni)

Notizie correlate
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE SUL METEO