22 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Vaccini. Sensoli (M5S): da Ausl modalità scorrette nei colloqui di recupero

ProvinciaRegioneSanità

4 giugno 2018, 17:14

in foto: repertorio

Dopo aver ricevuto alcune segnalazioni in merito alle scorrette modalità con cui verrebbero eseguiti i colloqui informativi per il recupero vaccinale dei minori nell’Ausl della Romagna, la consigliera regionale Raffaella Sensoli del Movimento 5 stelle ha presentato un’interrogazione per chiedere alla Giunta di invitare le Ausl regionali a rispondere alle domande delle famiglie con piena disponibilità e trasparenza. Gli episodi riguardano i colloqui chele Ausl devono attivare in caso di mancata osservanza dell’obbligo vaccinale, convocando i genitori dei minori per rivolgere loro un invito scritto alla vaccinazione corredato di materiale informativo. Secondo la Sensoli, le modalità scelte dall’Ausl Romagna “non rispetterebbero in alcun modo” le norme di legge in materia di consenso informato e sarebbero attuate come una sorta di “procedura dovuta“. Le lettere di alcuni genitori, allegate dalla consigliera all’interrogazione, parlano di risposte assenti o sbrigative da parte di medici e infermieri e tempi ristretti destinati al confronto con le famiglie. “Il colloquio – sottolinea l’esponente del M5S – è funzionale a dirimere dubbi e perplessità spesso radicate ed è una circostanza che richiederebbe un’informazione e un confronto con i genitori chiaro e dettagliato nonché una durata consona“. Per questo la Sensoli chiede alla Giunta quale giudizio esprima in merito alle segnalazioni riportate e che risposte intenda dare ai singoli cittadini. Infine, domanda se l’esecutivo regionale “non ritenga opportuno richiamare le Ausl, in particolare quella della Romagna, al pieno rispetto della normativa vigente per quanto riguarda i colloqui e al pieno rispetto della normativa relativa al consenso informato, tenuto conto che le segnalazioni dimostrano che i buoni propositi della Legge si concretizzano in una mera procedura burocratica che alimenta ragionevoli dubbi e contrapposizioni inutili, quando le famiglie chiedono eminentemente di essere informate per poter eseguire le vaccinazioni con consapevolezza“.

Andrea Polazzi

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454