21 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Festa della Repubblica. Le cerimonie e le iniziative tra Prefettura e piazza

AttualitàRimini

1 giugno 2018, 17:53

Festa della Repubblica. Le cerimonie e le iniziative tra Prefettura e piazza

in foto: una celebrazione del 2 giugno

Il 2 giugno si celebra la Festa della Repubblica. Diverse le iniziative a Rimini. Alle 10 partiranno sia l’apertura della Prefettura che l’inizio della Cerimonia ufficiale di livello provinciale della Festa della Repubblica.

Entrambe hanno come protagonista il mondo della Scuola, attraverso la partecipazione di giovani studenti riminesi di ogni ordine e grado che hanno dato vita a iniziative con le direttive dell’Ufficio Scolastico Territoriale e il coordinamento dei docenti di alcuni Istituti. In Prefettura, aperta dalle 10 alle 19.30, sarà possibile compiere percorsi per visitare un sito archeologico e due mostre curate dai ragazzi.

La prima, a cura degli studenti di quarto anno dell’indirizzo Artistico del Liceo “Serpieri” di Rimini, con sculture e bassorilievi realizzati in polistirolo ad alta intensità e materiali plastici. Materiali leggeri, dipinti con colori acrilici adatti per resistere all’esterno.

La seconda, sul tema della mafia e della criminalità organizzata, realizzata dagli studenti dell’indirizzo “grafico” dell’Istituto “Einaudi – Molari” di Rimini, si inserisce in un filone di diretto interesse per la costante attività in tale ambito delle Prefetture – Uffici Territoriali del Governo dell’intero territorio nazionale e di tutte le Forze di Polizia.

Attenzione anche al sito archeologico della “domus praefecti”, probabilmente non particolarmente noto al grande pubblico, che non solo sarà visitabile lungo tutto l’arco della giornata indicato (10.00/19.30) ma che, nella fascia dalle ore 11.30 alle ore 13.30, vedrà impegnate alcune guide dei Musei Comunali della Città di Rimini la cui direzione ha aderito con entusiasmo all’iniziativa, curando anche – attraverso i propri archeologi – un foglio illustrativo degli scavi, reso disponibile per tutti i visitatori.

Allo stesso orario Piazza Cavour accoglierà Autorità Civili e Militari, Forze di Polizia nazionali e locali, associazioni di volontariato e quelle combattentistiche e d’arma, insieme ai cittadini.

L’inizio della Cerimonia, alla quale tutti sono invitati a partecipare, avrà luogo con lo schieramento delle Forze Armate, delle Forze dell’Ordine e dei Corpi di Soccorso Pubblico, cui seguirà il passaggio in rassegna dei Reparti schierati da parte del Prefetto di Rimini. L’alzabandiera, gli Onori alla Bandiera e l’Inno nazionale precederanno poi la lettura del Messaggio del Presidente della Repubblica.

Conclusa la prima parte, di particolare solennità, saranno i ragazzi delle Scuole riminesi ad essere protagonisti di uno spazio – curato dalla Sede di Rimini dell’Ambito territoriale dell’Ufficio scolastico regionale – nel corso del quale proporranno tre momenti celebrativi attraverso varie forme espressive : la lettura, la poesia e la musica.

Saranno i ragazzi della 3^ C dell’Istituto comprensivo “Miramare”, guidati dalla Prof.ssa Rosanna Menghi e dal pianista jazz Samuele Gambarini, i primi a proporsi con uno spazio intitolato “Nata tra le spighe di grano”.

A seguire un “reading” proposto da un gruppo di giovani studenti di istituti della Scuola primaria e della secondaria di primo e secondo grado, coordinati dalla Poetessa Isabella Leardini, che ha lavorato partendo dai bimbi delle scuole elementari fino ai giovani per un lavoro dal titolo “Sempre cara. L’Italia raccontata con la poesia”.

Dopo la consegna delle onorificenze dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana” a tre cittadini riminesi, per essersi distinti nel corso della loro vita, vi sarà il “gran finale” dal titolo “Il cuore e il sublime. L’arte ai giovani: alla scoperta dell’opera italiana”, a cura di Paolo Piantieri.

Ci sarà la partecipazione straordinaria del Maestro Davide Cavalli, pianista di Riccardo Muti, del Soprano Gladys Rossi, del Baritono Maurizio Leoni e degli studenti del Liceo “Volta-Fellini”. Oltre che alla Festa della Repubblica, uno spazio musicale pensato anche quale omaggio all’imminente apertura del Teatro “Galli”.

Saranno eseguiti:

  1. “Pietà, rispetto e onore” dal II Atto del Macbeth di Giuseppe Verdi.

Canta Maurizio Leoni (Baritono)

  1. “Tutte le feste al tempo” dal II Atto del Rigoletto di Giuseppe Verdi.

Cantano Gladys Rossi (Soprano) e Maurizio Leoni (Baritono)

  1. “Vissi d’arte, vissi d’amore” dal II Atto di Tosca di Giacomo Puccini.

Canta Gladys Rossi (Soprano).

Al termine dell’ esibizione, che vedrà collocato in piazza anche un pianoforte a coda, la Cerimonia ufficiale si concluderà – come da tradizione – con gli Onori resi al Prefetto ed avrà un’appendice conviviale con un piccolo rinfresco offerto alla cittadinanza e curato dai ragazzi dell’Istituto “Malatesta” di Rimini.

Redazione Newsrimini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454