14 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Elettrodotto, sabato il convegno. Erbetta (Patto Civico): va trovata soluzione

AttualitàRimini

6 giugno 2018, 13:23

Dopo l’interrogazione in consiglio comunale di alcune settimane fa, il capogruppo di Patto Civico Mario Erbetta ha organizzato un convegno dedicato all’elettrodotto Forlì – Fano. Appuntamento sabato alle 9 nella sala Energia del centro congressi Sgr a Rimini. Dopo il riepilogo giuridico della vicenda, si affronterà il tema sanitario e, con i politici presenti, le possibili soluzioni. Mario Erbetta ne ha parlato alla trasmissione di Icaro Tempo Reale

Elettrodotto, sabato il convegno. Erbetta (Patto Civico): va trovata soluzione

    Dopo oltre 25 anni e tre gradi di giudizio vinti, i circa 4mila cittadini riminesi che vivono a ridosso dell’elettrodotto Forlì – Fano attendono che si concluda anche la causa civile per la quantificazione dei danni. I tralicci però sono ancora lì. La vicenda parte molti anni fa, quando nel 1990 Enel avviò la costruzione della linea elettrica da 380mila Volt (terminata nel ’92) sui territori di Rimini, Santarcangelo, Coriano, San Giovanni in Marignano e Misano. Per i residenti, l’inizio di un incubo: oltre all’impatto ambientale, molti iniziarono a presentare problemi di salute (emicranie, capogiri, insonnia) legati all’esposizione ad alti livelli di onde elettromagnetiche. Si scoprì che la progettazione dell’elettrodotto si era basata su carte topografiche risalenti al ’48 (ben prima che in zona sorgessero le abitazioni) e iniziò un’azione penale. Da allora per Enel, e poi Terna, sono arrivate tre condanne: nel ’99 in primo grado per lesioni colpose gravi col riconoscimento dei danni subiti dalle parti lese e l’obbligo di ripristino della situazione antecedente ai lavori. Sentenza confermata nel 2004 dalla Corte d’Appello di Bologna e nel 2008 dalla Cassazione. Ma nonostante la giustizia abbia riconosciuto il nesso causale tra i problemi di salute e la presenza dell’elettrodotto, i tralicci restano ancora al loro posto. Sabato, nel convegno organizzato da Patto Civico oltre agli aspetti sanitari si cercherà di mettere sul piatto le proposte per una soluzione non più rinviabile.


    La nota stampa di Patto Civico

    Da un’idea del Capogruppo di Patto Civico Mario Erbetta, nasce questo convegno con l’intento di iniziare ad affrontare le problematiche dell’elettrodotto Fano Forlì in modo organico per poi
    instaurare un tavolo di lavoro tecnico politico per trovare la soluzione definitiva al problema. Il dibattito iniziera’ con un riepilogo storico- giuridico delle cause penali e civili concluse e in corso grazie al contributo dell’Avv. Maurizio Ghinelli del Foro di Rimini; poi si parlerà dei campi magnetici e delle soluzioni tecnologiche, del loro impatto ambientale e dei costi sul territorio degli stessi con l’Ing. Ariano Mantuano e con i professori Fausto Bersani e Giovanni Campeon. Di seguito si affronterà con i dottori Morando Soffritti e Alberto Ravaglioli il tema degli Effetti sulla
    salute dell’elettromagnetismo. Sentiremo le testimonianze di due rappresentanti dei comitati che da anni si battono per l’Interramento dell’Elettrodotto e infine parleranno i rappresentanti Regionali, Consiglieri Giorgio Pruccoli e Nadia Rossi, i sindaci dei 5 comuni coinvolti della Provincia Riminese Andrea Gnassi (Comune di Rimini e Provincia di Rimini), Mimma Spinelli (Comune di
    Coriano), Stefano Giannini (Comune di Misano Adriatica), Daniele Morelli (Comune di Sangiovanni in Marignano) e Alice Parma (Comune di Santarcangelo di Romagna). Poi sarà la volta delll’Ass. all’ambiente del Comune di Rimini Anna Montini esponente di Patto Civico e infine chiuderanno il capogruppo dei Popolari Per Cesena Gilberto Zoffoli e il capogruppo della lista civica di Forlì- Noi Forlivesi Paola Casara. “E’ la prima volta a Rimini che si affronta un tema così delicato in modo organico e con la presenza di professori universitari, tecnici, rappresentanti di comitati e cosa più importante Politici locali e Regionali: 2 consiglieri Regionali, 1 presidente della Provincia di Rimini, 5 sindaci, un assessore e
    due capogruppi consiliari dei comuni di Cesena e Forlì che ringrazio tutti fin da ora per la loro adesione” dichiara l’Avv. Mario Erbetta che continua, “Il fine del convegno è quello di analizzare il problema elettrodotto dal punto di vista storico, giudiziario, tecnico, medico e politico per poi cercare di istaurare in Regione un tavolo di lavoro permanente affinchè con Terna si arrivi a quella soluzione politica che metta per sempre la parola fine al problema elettromagnetismo come è avvenuto in Toscana e in Veneto che in casi simili hanno interrato gli elettrodotti”.
    “Questo è il primo appuntamento del 2018 organizzato da Patto Civico di Rimini e altri ne seguiranno nei prossimi mesi sui temi della rigenerazione urbana e sburocratizzazione. Convegni che possono essere realizzati grazie all’apporto dei nostri gruppi di lavoro che si riuniscono settimanalmente ormai da due anni. Saranno appuntamenti concreti, sul fare, con la pragmaticità
    che ci contraddistingue e con la voglia di risolvere i problemi. Questo è Patto Civico e questa è la nostra politica del fare”. Conclude il Capogruppo Mario Erbetta.

     

    Andrea Polazzi

    Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

    © Riproduzione riservata

    Rimani aggiornato!

    Iscriviti alla newsletter giornaliera

    Sottoscrivi i nostri Feed

    Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

    © Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
    P.IVA 01310450406
    “newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454