16 August 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Circa 400 rinforzi estivi. Arriveranno il 25 giugno e resteranno fino al 9 settembre

E' Gabriella Tramonti il nuovo Prefetto di Rimini

in foto: Gabriella Tramonti

Arriveranno il 25 giugno e resteranno fino al 9 settembre i rinforzi estivi: saranno carabinieri, poliziotti e finanzieri.  La notizia è stata data questa mattina nell’ambito del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza dal Prefetto di Rimini Gabriella Tramonti. Anche se i numeri non sono stati forniti si tratta di circa 400 divise che si alterneranno nel corso dell’estate, con ulteriori potenziamenti in prossimità dei grandi eventi. Il Dipartimento della Pubblica Sicurezza ha previsto anche per quest’anno l’istituzione dei posti di polizia di stato a Riccione e Bellaria Igea-Marina. Previsti anche un numero maggiore di mezzi di servizio, così da garantire più pattuglie contemporaneamente, e nel periodo 20 luglio-20 agosto, agenti di polizia a cavallo per il presidio, in particolare dei parchi. E’ arrivata anche la conferma che entro gennaio 2019 saranno 35 le nuove unità assegnate alla Questura. Passo in avanti anche per il trasferimento degli agenti nello stabile di piazzale Bornaccini. L’Agenzia del Demanio ha fatto lunedì un sopralluogo per valutare la congruità. A questo punto la Prefettura è pronta a stipulare l’atto e attendo il trasferimento dei lavoratori del centro per l’impiego. Lo spostamento in piazzale Bornaccini, ci tiene a precisare la Prefettura, non interferisce “sulle procedure tuttora in corso per la futura e definitiva Sede di Via Ugo Bassi, per la quale si sta procedendo con ogni consentita celerità“.

Si è anche deciso, come prevede il Patto per la Sicurezza che i sindaci inseriscano nelle ordinanze balneari, così come fatto da Rimini, la richiesta che la spiaggia sia illuminata durante la notte, fino al secondo week-end di settembre. I concessionari saranno inviati anche a prevedere servizi di vigilanza notturna, attraverso guardie giurate o personale certificato. L’illuminazione – si specifica è “richiesta per i soli fini di sicurezza quindi non contempla alcun altro elemento accessorio o di tecnica sofisticata che rientra, invece, esclusivamente nella libertà e nelle valutazioni di ciascun imprenditore“. I controlli quindi riguarderanno gli attuali livelli di illuminazione e le aree di pertinenza.

Simona Mulazzani

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454