domenica 24 febbraio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
ven 25 mag 2018 14:08
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Un 41enne brindisino è finito in manette nella notte con l’accusa di tentato furto aggravato nei confronti di un’attività commerciale di Marina Centro a Rimini.
Intorno alle 2.30, dopo la segnalazione di alcuni rumori sospetti provenienti dal retro di un’attività che si affaccia su viale Regina Elena, un equipaggio delle Volanti della polizia è intervenuto in via Cesena. Dopo aver lasciato a distanza l’auto di pattuglia, gli agenti sono entrati all’interno dell’area di un condominio lì vicino, dove hanno subito notato la presenza di un cavalletto di metallo alla base di un muro in cemento, appartenente ai locali di un’attività commerciale e hanno subito sentito qualcuno intento a rovistare. Gli agenti si sono arrampicati sul muro, utilizzando il cavalletto, e hanno scoperto uno scalpello e un crick probabilmente usati per forzare la grata metallica dell’unica finestra presente. Ormai chiarito quello che stava avvenendo, un agente è tornato a monitorale l’ingresso principale mentre l’altro è rimasto sul posto. Quando il malvivente è uscito dalla finestra è stato subito bloccato. Addosso aveva un sacchetto di plastica con il fondo cassa rubato nell’attività di ristorazione. Per il 41enne sono così scattate le manette. Per lui anche una denuncia per ricettazione perché trovato in possesso del crick risultato rubato.

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna