mercoledì 23 gennaio 2019
di Icaro Sport   
lettura: 2 minuti
lun 21 mag 2018 18:54 ~ ultimo agg. 18:57
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

È stato il derby della Madonnina a decidere la 15esima edizione del Memorial “Flavio Protti”. Un finale spettacolare degno di una tre giorni che mai come quest’anno ha registrato così tante presenze in campo e sugli spalti. Al “Valentino Mazzola” di Santarcangelo sono state circa tremila le persone che hanno seguito il match conclusivo, giocato da entrambe le contendenti con un’intensità ed una qualità chiaramente fuori dal comune.

Finalissima decisa dai tiri dal dischetto, dopo l’1-1 dei tempi regolamentari. Al fischio finale del direttore di gara è esplosa la gioia, incontenibile, dei baby talenti allenati da mister Marco Sala che hanno così concluso un percorso a dir poco perfetto. Bene anche il Milan, uscito si sconfitto, ma che ha mostrato anche nell’atto conclusivo tutta la bontà del proprio vivaio. Prima di loro erano stati Napoli e Renate a giocarsi il gradino più basso del podio, con i partenopei che erano riusciti con caparbietà a domare l’ottimo gioco espresso dai pari età brianzoli.

Nelle finaline di consolazione invece vittorie per Fiorentina, Cesena, Bellinzona, Sassuolo, Imolese, Livorno, Brommapojkarna, Parma, Reggiana, Forlì, Manly United, Bologna e Jazz che sono andate a comporre la classifica dall’8° al 32° posto.

La premiazione
Gli oltre 300 ragazzi presenti sono stati fatti schierare sul rettangolo di gioco. Poi gli organizzatori hanno
chiamato tutte e 32 le formazioni presenti, consegnando loro i riconoscimenti di squadra ed individuali. Un
momento di aggregazione, dove anche il sindaco di Santarcangelo Alice Parma ha voluto omaggiare quanto di buono è stato creato anche quest’anno dall’A.S.D Sant’Ermete. Dopo le foto di rito ed i saluti alle circa tremila persone presenti in tribuna, si è chiuso il sipario sul torneo.

È stata una e vera e propria festa di calcio, dove i veri valori di questo sport hanno abbracciato la professionalità e la cultura del lavoro di alcuni tra i migliori settori giovanili al mondo. Ed il risultato non poteva che essere vincente.

Altre notizie
di Icaro Sport
VIDEO
di Icaro Sport
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna