martedì 22 gennaio 2019
In foto: una sede di Crèdit Agricole
di Andrea Polazzi   
lettura: 1 minuto 2.143 visite
mer 23 mag 2018 11:48 ~ ultimo agg. 24 mag 10:52
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 2.143
Print Friendly, PDF & Email

Le proposte avanzate da Credit Agricole, con l’offerta pubblica di acquisto, sono inaccettabili sul piano economico per i piccoli azionisti Carim. Questa la posizione della Federconsumatori Rimini che chiede invece al Gruppo francese di stanziare un plafond risarcitorio a favore dei piccoli azionisti che negli anni hanno vanamente investito i loro risparmi. Azione analoga a quella effettuata recentemente da altre banche. L’associazione, in attesa di poter incontrare i vertici locali dell’istituto di credito, chiama a raccolta tutti gli azionisti per l’assemblea in programma sabato prossimo (26 maggio) alle 10 nel salone della Cgil di Rimini in via Caduti di Marzabotto.
Tale azione – specifica Federconsumatori – non esclude l’azione di carattere giuridico nei confronti della vecchia dirigenza Carim.” L’associazione invita anche gli azionisti a non sottoscrivere clausole che comportino rinunce ad eventuali future azioni risarcitorie e a richiedere alle filiali un elenco chiaro e trasparente delle spese che si dovrebbero sostenere in caso di adesione all’OPA.

Altre notizie
di Roberto Bonfantini
di Redazione
VIDEO
Notizie correlate
di Redazione
di Icaro Sport
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna