mercoledì 23 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 2 minuti
ven 11 mag 2018 12:33 ~ ultimo agg. 14 mag 09:54
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Un grido che deve essere ascoltato. E’ quello che arriva dalla Siria, dai milioni di profughi fuggiti dalla guerra. A raccoglierlo ci sono anche tanti giovani e associazioni del territorio che daranno vita a Rimini for Syria, quattro giorni di iniziative per conoscere e farsi promotori di pace. Approfondimenti, cinema, arte, musica per un festival della solidarietà dove si ascolteranno le voci di uomini e donne siriane e si promuoverà una proposta di pace concreta, scritta dai profughi.

La proposta di pace “Noi Siriani”, scritta in Libano da civili siriani fuggiti dal conflitto, vuole portare all’attenzione della comunità internazionale tre punti fondamentali: la creazione di zone umanitarie demilitarizzate dove i civili possano tornare a vivere, l’ingresso di una rappresentanza dei civili ai negoziati di Ginevra e l’interruzione del conflitto armato.

Nel territorio riminese è nato il coordinamento di associazioni impegnate su tematiche di cittadinanza attiva per sostenere dal basso questa proposta di pace, come forma di solidarietà con il popolo siriano. Il coordinamento Rimini 4 Syria ha organizzato un festival di quattro giorni per promuovere la proposta di pace, sensibilizzare la cittadinanza sulle tematiche siriane e soprattutto fare da aggregatore sociale.

icaro Tv. Rimini for Syria, la presentazione

Programma dell’evento:

Domenica 13 maggio, Cinema Teatro Tiberio:

Ore 20.00, aperitivo etnico nel piazzale di fronte al cinema e presentazione del film, della proposta di pace e degli eventi di Rimini for Syria.

Ore 21.00, prima proiezione del film “Insyriated” diretto da Philippe Van Leeuw.

Domenica 20 maggio, Santarcangelo di Romagna (aula magna ITC Molari, via Felice Orsini 19):

Ore 21.00, presentazione del libro “Dawla: La storia dello Stato islamico raccontata dai suoi disertori” ad opera dell’autore Gabriele Del Grande.

In collaborazione con SPRAR Valmarecchia

Venerdì 25 maggio, centro cittadino:

Ore 17.30, ritrovo all’Arco D’Augusto e partenza in bici intorno al centro cittadino con arrivo in piazza Cavour. Installazione artistica a tema siriano e gesto simbolico della firma della proposta di pace da parte delle associazioni.

Sabato 26 maggio:

Dalle 15.30 alle 18.00, evento di approfondimento sulla situazione siriana e sulla proposta di pace. L’incontro organizzato in collaborazione con Limes Rimini si concentrerà sulla situazione geopolitica precedente al conflitto e su quella odierna per poi concludersi con le prospettive future, tra le quali verrà inserita la presentazione dettagliata della proposta di pace.

Dalle 19.30 alle 2.00, concerto per il finanziamento della proposta di pace presso il Grotta Rossa – Spazio Pubblico Autogestito.

Fanno parte del coordinamento RIMINI FOR SYRIA: Operazione Colomba, Pacha Mama, Pensare Politico, Agesci, Libera Rimini, EducAid, Noborders, CGIL Rimini, CISL Romagna, Pride Off, Non Una Di Meno Rimini, Grotta Rossa Spazio Pubblico Autogestito, ANPI Rimini, Cooperativa Sociale Cento Fiori, Cooperativa Sociale Il Millepiedi.

Altre notizie
di Redazione
aveva derubato un compagno

Furto a scuola: diciottenne arrestato

di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna