17 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Vandalizzata la lapide in memoria dell’Ispettore Raciti

in foto: La lapide in onore di Raciti vandalizzata

Nella notte di Pasqua è stata vandalizzata la lapide che intitola l’Arena della Rocca di Montefiore all’ispettore capo di Polizia di Stato Filippo Raciti, morto negli scontri durante la partita Catania – Palermo del 2 febbraio 2007. L’installazione è stata ridotta in frantumi a colpi di martello. è la seconda volta che la lapide viene presa di mira.

Il Sindaco di Montefiore Conca Vallì Cipriani, denuncia l’accaduto: “Un gesto che offende la memoria di un eroe e tutti noi. Quando si arriva a non avere rispetto neppure dei morti, vuol dire che non esistono più né principi né valori, sta ad indicare che la dignità umana è stata calpestata dall’ignoranza e dal vandalismo peggiore. Questi sono i veri nemici della democrazia, i veri delinquenti, l’anti- Polizia che si nasconde dietro la sigla ACAB. Ancora una volta, continua il Sindaco Cipriani, con coraggio rimbocchiamoci le maniche in nome della giustizia, della verità, della legalità e della Libertà di poter onorare la memoria dei nostri eroi. Non si dimentichi mai il sacrificio di Filippo Raciti ” continua il sindaco Cipriani, “vittima del dovere contro la violenza negli stadi, medaglia d’oro al valor Civile, nonostante fosse stato ferito gravemente, è rimasto al suo posto fino alla morte a garanzia e tutela della sicurezza di tutti”.

Attivati dal sindaco, i Carabinieri si stanno occupando dei rilievi e delle indagini e stanno raccogliendo la denuncia.

Un atto che non va assolutamente sottovalutato” secondo il Segretario Provinciale del Sindacato Autonomo di Polizia, Tiziano Scarpellini, che parla di un gesto figlio “di un clima di odio e di profonda ignoranza” e auspica “una forte presa di posizione da parte delle autorità politiche.“Siamo vicini e ci stringiamo – conclude – a Marina Grasso Raciti e a Fabiana”.

Il SAP ricorda la prossima edizione del “Cammino della Memoria, della Verità e della Giustizia” che partirà il 6 maggio da Piazza San Pietro e si concluderà il 19 maggio a Monte Sant’Angelo, presso il
Santuario di San Michele Arcangelo, Santo Patrono della Polizia di Stato. In questo ambito il 16 maggio, proprio a Montefiore Conca, all’Arena Filippo Raciti farà tappa la “staffetta in bicicletta” che da Udine arriverà a Monte Sant’Angelo e darà, a chi vorrà partecipare, l’opportunità di ricordare il sacrificio di questo “eroe moderno” che, sebbene ferito gravemente, quel maledetto 2 febbraio, ha voluto continuare il proprio turno di servizio per non abbandonare i propri colleghi.

Lucia Renati

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454