venerdì 18 gennaio 2019
di Simona Mulazzani   
lettura: 2 minuti
lun 30 apr 2018 14:32 ~ ultimo agg. 19:02
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Si aggirava in modo sospetto tra la folla del MIF “Music Inside Festival” (ieri sera a Castel Sismondo e al teatro degli Atti, questa sera in fiera) il 23enne milanese arrestato per spaccio dai carabinieri di Rimini. i militari lo hanno bloccato mentre cedeva due dosi di MDMA, dal peso di circa mezzo grammo ciascuno, ad un 28/enne di Cuneo, in cambio la somma di 20 euro. Addosso aveva altre 5 dosi della medesima sostanza, e 3 dosi di ketamina, tutte sequestrate. Questa mattina l’arresto è stato convalidato ed il giovane è stato condannato a sei mesi di reclusione, con pena sospesa, ed al pagamento di mille euro di multa.

Dovrà invece rispondere di resistenza, violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale il 23/enne nigeriano, in Italia senza fissa dimora che ieri sera è stato fermato mentre, in evidente stato di ebbrezza, camminava in mezzo alla strada, urlava frasi offensive contro i passanti e cercava di colpire i veicoli. Poco prima aveva danneggiato il cofano dell’auto di un automobilista che si era fermato al centro della carreggiata per non investirlo e ripararlo dalle auto che sopraggiungevano. Alla vista dei Carabinieri, il 23enne ha iniziato ad inveirgli contro, spintonandoli ripetutamente e poi colpendoli con calci e pugni. Condotto in caserma, dopo una breve colluttazione, ha continuato nei suoi atteggiamenti violenti, defecando all’interno del mezzo di servizio e nella camera di sicurezza. Durante la perquisizione gli è stato trovato addosso un coltello con una lama di 10 centimetri, per cui è stato segnalato anche per il reato di porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere. L’arresto questa mattina è stato convalidato ma il processo è stato rimandato a data da definirsi. Nel frattempo il 23enne è stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di rincasare in orario notturno.

Durante i controlli in centro storico due persone, un senegalese di 49 anni e un napoletano di 58, sono state denunciate perché trovate rispettivamente con 10 grammi di marijuana e 4,5 grammi di cocaina. Denunce anche per altre due persone, in questo caso di origine tunisina, trovati entrambi in possesso di un coltello a serramanico con lama da 15 centimetri e per un barese di 26 anni sorpreso con un taglierino, con cui poco prima aveva minacciato, in un locale del centro un coetaneo, durante una lite.

  • 21 posti di controllo effettuati lungo le arterie stradali e nei pressi dei luoghi di maggiore aggregazione di massa.

  • 146 persone controllate ed identificate;

  • 98 mezzi fermati e sottoposti a controllo;

  • 2 persone segnalate alla Prefettura in quanto trovate in possesso di modiche quantità di marijuana destinata all’uso personale;

Altre notizie
in un garage a santarcangelo

Scovato deposito di ricambi d'auto rubati

di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna