sabato 25 maggio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto 1.278 visite
mer 28 mar 2018 15:27 ~ ultimo agg. 29 mar 12:12
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 1.278
Print Friendly, PDF & Email

[kaltura-widget uiconfid=”30012024″ entryid=”0_6v80ob0m” width=”400″ height=”220″ /]

La Guardia di Finanza di Rimini ha sequestrato due milioni di prodotti potenzialmente pericolosi per la salute del consumatore. Si tratta di giocattoli, collane, occhiali da sole, ventagli, braccialetti, anelli, portachiavi, orecchini, ciondoli, peluches, spinner messi in vendita in alcuni esercizi commerciali in pieno centro storico di Rimini (uno in prossimità della stazione) gestiti da bengalesi. I prodotti erano in prevalenza importati dalla Repubblica Popolare Cinese. Nei negozi controllati dalle Fiamme Gialle la merce era già ordinatamente riposta sugli scaffali e pronta per essere venduta, ma priva delle necessarie informazioni per l’acquirente, delle prescrizioni di sicurezza dettate dalle direttive comunitarie e delle informazioni sui materiali utilizzati nella fabbricazione. Per i gestori dei negozi è scatta la segnalazione alla Camera di Commercio per violazioni alla normativa che disciplina la sicurezza dei prodotti e al Codice del Consumo con sanzioni che vanno da 516 a 25.000 euro.
Dall’inizio dell’anno sono stati già 4 milioni i prodotti intercettati e sequestrati dai Finanzieri riminesi e tolti dal mercato, di cui 480.000 per contraffazione e i restanti per carenze in materia di informazioni e prescrizioni a tutela del consumatore.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna