giovedì 24 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
ven 2 mar 2018 14:00 ~ ultimo agg. 3 mar 13:19
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

70 agenti della polizia di stato, Reparto Prevenzione Crimine di Bologna, unità cinofile antidroga, volanti della Questura e Polizia Scientifica, sono stati impegnati dal 26 al 28 febbraio a Rimini nell’operazione (diffusa su tutto il territorio nazionale) “Security Breath“.
Intensificati i posti di controllo in determinate aree cittadine quali la Stazione Ferroviaria, Borgo Marina, Miramare, Torre Pedrera e Bellariva a Rimini e la zona del Marano a Riccione. Controllate le colonie e gli stabili abbandonati come l’edificio di via Ugo Bassi e alcune strutture alberghiere in disuso come l’hotel “Le conchiglie” a Riccione ma anche numerose strutture residenziali.

L’attività ha consentito di controllare oltre 500 automezzi e identificare circa 700 persone.

In particolare i controlli, eseguiti con l’ausilio dell’unità cinofila, in un residence nella zona mare di Rimini hanno permesso di trarre in arresto una persona, un 48enne straniero, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il fiuto del cane ha consentito di rinvenire e sequestrare nella stanza in cui era alloggiato circa 350 grammi di hascisc e oltre 15.000 euro ritenuti provento di spaccio.

Denunciate altre 7 persone per reati relativi all’ingresso e alla permanenza sul territorio nazionale, tutti muniti di provvedimenti di espulsione dal territorio .

In una struttura alberghiera in disuso in zona Marano a Riccione sono stati invece sequestrati oltre 100kg di rame contenuti in un borsone e 2 biciclette, tutto ritenuto provento di furto.

Notizie correlate
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna