venerdì 18 gennaio 2019
di Lucia Renati   
lettura: 1 minuto
mar 6 mar 2018 15:17 ~ ultimo agg. 7 mar 10:22
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Una lite tra fratello e sorella, che poteva avere esiti drammatici, è stata sedata dai poliziotti intervenuti alle due della scorsa notte in zona Padulli a Rimini. A chiamare la polizia è stata la donna (di origine lucana) che aveva il fratello in casa sua a scontare i domiciliari. La donna ha detto di non sopportare più il fratello, sempre più minaccioso e aggressivo nei suoi confronti. I poliziotti, giunti sul posto, hanno trovato in casa tre persone: la donna che li aveva chiamati, suo fratello (34enne) e un’altra donna.
Gli agenti hanno tentato di calmare gli animi, invano: la donna, gridando frasi sconnesse, ha chiesto ai poliziotti di allontanare da casa sua il fratello poi, in preda all’ira è corsa in cucina ed ha afferrato un grosso coltello dirigendosi verso il fratello. I poliziotti hanno disarmato la donna mentre il fratello intanto aveva preso una sedia per lanciarla contro la sorella ma trovandosi di fronte un agente, lo ha colpito.  La donna è stata denunciata in stato di libertà mentre il fratello è stato arrestato per violenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.
Al termine del processo per direttissima oggi, il giudice ha disposto nei confronti dell’uomo la misura cautelare in carcere.

Altre notizie
di Redazione
di Redazione
Notizie correlate
di Andrea Polazzi
VIDEO
La Giunta adotta il nuovo piano urbano

Mobilità sostenibile, ecco come cambia la città

di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna