16 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

La Giunta approva rendiconto gestione. Il debito si riduce

AttualitàRimini

26 marzo 2018, 14:57

Agevolazioni Tari. L'Amministrazione Comunale risponde ai sindacati

in foto: palazzo Garampi

La Giunta Comunale di Rimini ha approvato il progetto di rendiconto della gestione 2017, il documento che delinea la realizzazione degli obiettivi programmati con il Bilancio di Previsione approvato dal Consiglio comunale. Il rendiconto si chiude con un avanzo di amministrazione di circa 139mila euro (139.403), confermando quindi un sostanziale equilibrio del bilancio e a testimonianza di un’attenta previsione e gestione delle risorse economiche da parte dell’Amministrazione per il 2017.


La sintesi trasmessa dall’Amministrazione Comunale:

Primo elemento che l’Amministrazione sottolinea dal rendiconto è la progressiva estinzione del debito, che passa da 141.352.322 euro del 2011 a 101.135.305,68 al 31 dicembre scorso, per un totale di 40.217.016,32 euro di debito rimesso. Secondo aspetto è la straordinaria attività di contrasto all’evasione tributaria, che ha portato tra Imu/Ici e Tari ad un recupero di circa 8 milioni di imposte comunali evase, al netto del pagamento effettuato da Eni per l’Imu non corrisposta sulle piattaforme (13 milioni).

Spesa corrente, oltre 38 milioni per istruzione e sociale – Anche nel 2017 il 40% della spesa complessiva dell’ente è stato destinato al comparto della scuola e del sociale, per 38.148.107,99 euro, tra istruzione e diritto allo studio (15 milioni) e diritti sociali, politiche sociali e famiglia (24,8 milioni circa).

Investimenti, quasi 13 milioni tra viabilità e cultura – Gli investimenti attuati e interamente finanziati con risorse di competenza dell’esercizio 2017 sono stati 31.421.905,10 (contro i 25.327.011,82 dell’anno precedente). I due principali capitoli di investimento riguardano l’edilizia culturale (6,7 milioni) che comprende l’avanzamento di due motori culturali quali il Teatro Galli e il Museo Fellini e la viabilità e parcheggi (6,2 milioni, di cui circa 3 milioni destinati alla manutenzione del patrimonio stradale). Altra voce importante è quella relativa all’edilizia scolastica, con investimenti pari a 1,26 milioni. La mole di investimenti complessiva assume un rilievo anche perché attesta la capacità dell’ente di assolvere ai pagamenti alle imprese entro i tempi previsti (l’indice annuale di tempestività di pagamento è di 3,89, contro i 45.60 giorni del 2013). Correlata all’andamento degli investimenti anche l’andamento della spesa per gli incarichi di parte straordinaria, che nel 2017 è stata di circa 763 mila euro; in calo inoltre gli incarichi per le spese di parte corrente, che si fermano sui 500mila euro molto al di sotto della media degli ultimi 4 anni precedenti (circa 740mila euro tra 2013 e 2016).

In calo di circa il 22% le infrazioni dal codice della Strada accertate nel corso del 2017 (11.007.142,80 contro i 14.193.540,94 del 2016) di cui 2,87 milioni a finanziamento del Fondo Crediti Dubbia Esigibilità imposto dalla contabilità armonizzata a tutela degli insoluti. Si conferma la destinazione superiore al 50% prevista dalla norma del Codice della Strada sulla destinazione delle risorse alle opere infrastrutturali stradali.

“Il rendiconto di gestione è una sorta di cartina di tornasole rispetto a quanto fatto in un anno dall’Amministrazione e ci serve a capire se stiamo tenendo la barra dritta – sottolinea l’assessore al Bilancio Gian Luca Brasini – Nonostante le difficoltà possiamo dire che stiamo continuando a perseguire e raggiungere gli obiettivi prefissati senza intaccare i pilastri su cui si basa la nostra attività amministrativa: un bilancio in equilibrio, equità fiscale e contenimento della pressione fiscale, la salvaguardia delle categorie più disagiate. Non siamo arretrati né sul capitolo di spesa più importante, quello del welfare e della scuola, né sugli investimenti e al contempo abbiamo potenziato gli strumenti di controllo all’evasione fiscale, con un’accelerazione dell’attività di recupero in particolare sulla Tari che ci ha consentito di recuperare risorse importanti. Uno sforzo importante che sta dando i suoi frutti”.

Redazione Newsrimini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454