venerdì 18 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto 1.009 visite
sab 10 mar 2018 15:46 ~ ultimo agg. 16:04
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 1.009
Print Friendly, PDF & Email

Lui, per un precedente reato, era ai domiciliari in un residence a Rivabella. La compagna era invece costretta a prostituirsi in un’altra stanza. La Squadra Mobile ha accertato i fatti ed è scattata la revoca dei domiciliari per l’uomo, condotto in carcere.

Si tratta di un 28enne albanese, un disoccupato con precedenti per detenzione di sostanze stupefacenti, ricettazione, furto aggravato ed immigrazione clandestina. La donna era una sua connazionale. Sono in corso indagini sul coinvolgimento di altri soggetti e sulla struttura alberghiera.

Altre notizie
in un garage a santarcangelo

Scovato deposito di ricambi d'auto rubati

di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna