mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: la conferenza stampa dei Carabinieri
di Redazione   
lettura: 1 minuto
ven 9 feb 2018 14:15 ~ ultimo agg. 10 feb 13:16
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Hanno colpito il negozio di via Bovio a Cattolica, usando una mazza contro la vetrina, in due riprese: la prima alle quattro, la seconda – approfittando anche dell’assenza di allarme  – quarantacinque minuti dopo. Hanno portato via valigie, borse, borsette e portafogli di noti marchi di pelletteria per un valore di ventimila euro. Ma a tradirli è stato il tentativo di manovra per sfuggire al controllo di una pattuglia dei Carabinieri nelle prime ore del mattino a Riccione. A bordo c’era parte della refurtiva. Alla guida della Classe A c’era un 23enne marocchino, senza fissa dimora e irregolare sul territorio, che è stato posto in stato di fermo. Con lui altri quattro giovani, albanesi residenti in valconca, che sono stati deferiti a piede libero.  Alcuni di loro avrebbero anche ammesso le responsabilità del furto.

Il resto della refurtiva era nascosto in una siepe in via Fiume e vicino a delle cabine in spiaggia. L’esercizio non era dotato di videosorveglianza. Nei prossimi giorni l’Arma incontrerà categorie e cittadini di Cattolica per parlare di prevenzione ai furti.

 

Altre notizie
al servizio di quattro comuni

Inaugurato il nuovo sportello Hera

di Redazione
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna