Indietro
mercoledì 25 novembre 2020
menu
Icaro Sport

Campionati Italiani a Squadre: un argento e un bronzo per il Centro Karate Riccione

In foto: Le due squadre con il Maestro Riccardo Salvatori
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 29 nov 2017 13:16 ~ ultimo agg. 13:16
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ad Ariccia (Roma) si è svolto il Campionato Italiano di karate a squadre di società e il Centro Karate Riccione si è presentato come tradizione nella specialità Kata con una squadra femminile composta da Elisa Franchini, Matilde Galassi e Ilenia Mami e una maschile con Leonardo Mattei, Marco Raggini e Alberto Copioli. Il bottino è da applausi, con un argento e un bronzo conquistati rispettivamente dalla squadra femminile e da quella maschile. Il Centro Karate Riccione risulta così l’unica società d’Italia a conquistare due podi in due competizioni nel Kata.

La società della Perla Verde è considerata dagli addetti ai lavori tra le più competitive a livello femminile e i tanti titoli italiani conquistati ne confermano la tesi, mentre nel maschile ha sempre ceduto il passo agli avversari. Quest’anno però le aspettative erano elevate. Il Maestro Riccardo Salvatori, che con costanza e determinazione ha lavorato incessantemente sugli atleti, era certo che anche i guerrieri biancoazzurri avrebbero potuto regalarci il meritato e cercatissimo podio. E così è stato.

I ragazzi hanno fatto una splendida gara. Dopo aver vinto i primi 2 incontri per 5 a 0 si sono fermati solo in finale di pole perdendo 3 a 2 contro la squadra locale. A questo punto la paura di perdere l’agognata medaglia poteva attanagliare i tre ninja e appesantire le gambe per la tensione solo al pensiero di affrontare la finale per il bronzo. Al momento di scendere sul tatami però, si era già capito che gli atleti del CKR avrebbero sputato l’anima. Tesi nei volti e spronati dal capitano Leo Mattei, anche i motori di destra e sinistra Copioli e Raggini dopo le prime tecniche, hanno sciolto le briglie e chiuso il kata tra gli applausi del palazzetto. L’apoteosi si è scatenata nel bunkai, dove le acrobazie ed i virtuosismi tecnici hanno coinvolto gli spettatori. Al 5 a 0 finale è esploso l’entusiasmo del team riccionese che per la prima volta ha centrato il bronzo nella categoria maschile.

Sulle ragazze non vi erano dubbi. La squadra femminile è sempre stata una certezza. La pole all’inizio aveva creato qualche malumore in quanto le squadre più titolate, tranne la Polizia di Stato, erano schierate contro le paladine del CKR. Al primo incontro subito con l’Esercito Italiano per un confronto ad alto livello: 5 a 0 e via al secondo turno contro il Karate Noventa, rinforzata dal prestito della campionessa d’Italia, Soldano. Risultato? Vittoria per 3 a 2, sofferta ma meritatissima. In finale le aspettava la Polizia Di Stato che ha sede a Roma. Le atlete riccionesi hanno dato il massimo ed il verdetto di 5 a 0 non rende merito ai valori espressi. Elisa, Matilde e Ilenia conquistano così un argento che lascia la consapevolezza di non essere inferiori alla corazzata laziale.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Redazione