lunedì 23 settembre 2019
menu
In foto: Lo striscione della Curva Est per Mastronicola
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 2 mag 2017 10:04 ~ ultimo agg. 3 mag 18:09
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Tra le domande del sondaggio proposto dal Rimini FC ai suoi tifosi per la costruzione della rosa 2017-2018 non c’è alcun riferimento allo staff tecnico. Nessun quesito quindi inerente la conferma o meno sulla panchina biancorossa di Alessandro Mastronicola, il condottiero della cavalcata trionfale dall’Eccellenza alla serie D.

Scelta condivisibile, anche alla luce del fatto che in caso di eventuale plebiscito a favore della conferma di Mastronicola diventerebbe imbarazzante, nell’ottica delle condivisione delle scelte con i tifosi sbandierata dalla società, un cambio di guida tecnica.

La Curva Est però il proprio voto, sondaggio o non sondaggio, lo ha espresso, nero su bianco, pardon rosso su bianco, con uno striscione eloquente, esposto domenica al 36′ di Rimini-Sant’Agostino: “In campo e da allenatore la Est ti rende onore. Rispetto per Mastronicola!”

Un chiaro attestato di stima nei confronti del prima difensore ora allenatore biancorosso, che nel dopogara ha commentato lo striscione con gli occhi lucidi:
[kaltura-widget uiconfid=”30012021″ entryid=”0_6wcy9dcf” width=”400″ height=”223″ /]

Nonostante la poca “eleganza” da parte dei dirigenti del Rimini, per usare lo stesso termine utilizzato da Mastronicola nella conferenza stampa del prepartita di sabato, Rimini rimane la prima scelta del guerriero biancorosso. “Io voglio continuare il lavoro che ho iniziato dieci mesi fa, sento questa squadra mia. Non sono solo io che devo decidere qual è il futuro. Faccio fatica a dire che io voglio a tutti i costi rimanere qua” queste le parole di “Mastro” al nostro microfono, nel dopogara di domenica.

In conclusione, guardarsi attorno da parte della società è lecito (è un diritto di chi ci mette i soldi), ma un po’ più di tatto non guasterebbe. E la Curva Est lo ha fatto notare.

Chi ha già iniziato da qualche settimana a discutere con i dirigenti del suo rinnovo contrattuale è Alex Buonaventura, capocannoniere non solo del Rimini ma dell’intero girone B di Eccellenza, con 27 reti in campionato (sono 30 tonde con le tre di Coppa Italia). Un bottino che ha rilanciato il 31enne attaccante di Pordenone, sul quale hanno messo gli occhi anche società di LegaPro. Ma anche per lui la prima scelta resta Rimini. E domenica al nostro microfono si è detto fiducioso per un altro anno in maglia a scacchi.
[kaltura-widget uiconfid=”30012021″ entryid=”0_tm9ywbk8″ width=”400″ height=”223″ /]

Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna