18 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Processo Aeradria. Sabato e lunedì tocca alle difese degli indagati

AttualitàCronacaProvinciaRimini

12 maggio 2017, 12:44

Inchiesta su permessi dal lavoro. Assolti sindacalisti riminesi

in foto: l'ingresso del Tribunale

Lo scorso 21 aprile il PM Luca Bertuzzi, nella sua requisitoria, aveva chiesto per tutti gli indagati il rinvio a giudizio. Tra domani e lunedì il processo sul Crac di Aeradria vedrà intervenire invece le difese. Rischiano di finire a processo il sindaco Andrea Gnassi e il suo predecessore Alberto Ravaioli, gli ex presidenti della provincia Stefano Vitali e Ferdinando Fabbri, il presidente di Rimini Fiera Lorenzo Cagnoni, l’ex presidente della Camera di Commercio Manlio Maggioli e quello di Aeradria Massimo Masini. Pesanti le accuse per gli indagati eccellenti: si va dalla truffa aggravata per l’erogazione di fondi pubblici, all’associazione a delinquere finalizzata alla bancarotta fraudolenta. Sembra sfumata ormai la possibilità di patteggiare per Masini (per lui la pena da scontare sarebbe stata piuttosto consistente comunque) mentre è probabile l’accordo per Alessandro Giorgetti, ex presidente di Air, e praticamente certo per l’ex vicepresidente di Aeradria Massimo Vannucci per il quale la pena da scontare sarebbe più lieve (poco più di due anni e mezzo) viste le dichiarazioni rese che hanno aiutato nel corso delle indagini. Patteggiamenti già concordanti invece per gli ex vertici della società Riviera di Rimini, Iliana Baldelli, Cesare Ciavatta, Ennio Sanese, Maurizio Cecchini e Pierluigi Gasperini. Tra gli indagati figurano anche Fabio Rosolen, Santo Pansica, Mario Formica, Stefano Fabbri e l’ex sindaco di Riccione Massimo Pironi. Il primo legale a parlare nell’udienza preliminare di domani sarà il professor Nicola Mazzacuva che difende il sindaco Gnassi, toccherà poi agli avvocati Catrani per Pansica, Vecchi per Giorgetti e Nanni per Formica. Lunedì toccherà agli altri legali presentare le difese dei propri clienti. Poi starà al Giudice Cantarini decidere sugli eventuali rinvii a giudizio.

Andrea Polazzi

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454