lunedì 21 gennaio 2019
di Andrea Polazzi   
lettura: 1 minuto
ven 19 mag 2017 13:08
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Sul cosa tutti d’accordo ma è sul come che c’è l’urgenza di ragionare. Queste le parole di Sabrina Vescovi all’incontro organizzato dall’Associazione Albergatori con in candidati sindaco di Riccione per parlare di turismo.
Per il rilancio della città, spiega, si deve partire dalla riqualificazione del Porto, di viale Ceccarini, ma anche di viale Dante. “Ma c’è l’urgenza – dice – di ragionare sul come farlo. E siccome conosciamo bene il peso dell’economia turistica per la città, sappiamo anche che gli albergatori sono tra i suoi principali protagonisti, quelli impegnati non solo ad accogliere i turisti ma ad andarseli a cercare in giro per il mondo, quelli che investono rischiando. Per questo crediamo nell’utilità di costituire un laboratorio permanente sul turismo, uno spazio aperto al dialogo e al confronto, sede d’analisi delle dinamiche e di definizione delle strategie di promozione. Allo stesso tempo in seno all’assessorato al turismo andrà costituito un tavolo ‘Riccione Eventi’, con una vera e propria direzione artistica, che torni a caratterizzare Riccione per l’originalità delle proposte”.
Secondo la Vescovi un “primo calendario eventi per questa seconda metà dell’anno andrà condiviso subito, non appena insediata la nuova amministrazione”.
Tra le prime cose da mettere in cantiere per la candidata di centro sinistra c’è anche la costruzione di un portale web che rilanci la brand reputation di Riccione. Infine, la tassa di soggiorno: “va investita – spiega – soprattutto sulla qualità urbana e dandone conto ai nostri turisti”.

Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna