mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: la conferenza di presentazione
di Redazione   
lettura: 2 minuti 1.459 visite
lun 24 apr 2017 16:48 ~ ultimo agg. 25 apr 16:59
Print Friendly, PDF & Email
2 min 1.459
Print Friendly, PDF & Email

Ad un mese e mezzo dal voto si è presentato oggi a Coriano il candidato sindaco della lista civica di centro sinistra Insieme per Coriano. Si tratta del 45enne Alessandro Leonardi che spiega: guardiamo al futuro e non cerchiamo nemici.

Un gruppo unico con un programma condiviso e non un insieme di liste. Così si definisce Insieme per Coriano – nel logo i colori dello stemma comunale – che riunisce al suo interno però le anime del PD, del Partito Socialista e di Uniti si Può. Ad un mese e mezzo dal voto il candidato ha un volto e un nome: Alessandro Leonardi, 45 anni, due lauree in economia e ingegneria, dipendente della provincia. Guiderà un gruppo (i nomi in lista non sono stati annunciati) fatto di corianesi. Non guarderemo al passato e non cercheremo nemici, dice Leonardi, spiegando alcune delle priorità di un programma che si propone di rilanciare il paese ricucendo le varie frazioni e mettendo al centro i cittadini e le loro esigenze.

“Bisogna far ripartire la macchina comunale – ha spiegato Leonardi – per garantire a cittadini e imprese tempi certi, punti di ascolto e massima trasparenza. Il nostro obiettivo è aumentare la qualità della vita per i nostri concittadini, attraverso un nuovo patto per il lavoro tra amministrazione e imprese. Snellire la burocrazia e ridurre i costi”. La pubblica amministrazione, secondo Leonardi, dovrà inoltre supportare e valorizzare di più le attività commerciali presenti sul territorio, “in termini di qualità dei prodotti e di qualificazione dei luoghi di vendita, per rafforzare soprattutto il settore enogastronomico che resta uno degli asset più strategici”. Altri temi su cui il nuovo candidato lavorerà sin da subito sono quelli della mobilità (“puntare sul bici-plan sarebbe un investimento per valorizzare l’intero territorio”) e soprattutto il termovalorizzatore di via Raibano. “Lo diciamo da tempo: sono necessarie azioni di compensazione e mitigazione ambientale a favore dei residenti delle zone limitrofe all’impianto. Innanzitutto col gestore bisogna lavorare per rilanciare e aggiornare il RAB, Residential Advisory Board (Consiglio Consultivo della Comunità Locale, ndr), uno strumento di trasparenza e condivisione con la cittadinanza delle principali informazioni sugli impatti ambientali”.

“Coriano è una comunità, qualcosa di più grande e importante della somma di capoluogo e frazioni”, ha detto in chiusura Alessandro Leonardi – Dobbiamo ritrovare lo spirito e l’orgoglio di vivere a Coriano e di essere corianesi, vogliamo tornare ad essere un luogo cerniera tra mare ed entroterra.Tutto questo sarà possibile solo se lavoreremo insieme”.

Altre notizie
di Simona Mulazzani
VIDEO
di Maurizio Ceccarini
Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna