mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: dalla pagina FB di Immagina Riccione
di Redazione   
lettura: 2 minuti
mer 12 apr 2017 16:45 ~ ultimo agg. 16:51
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Immagina Riccione ha posto tra le condizioni per far parte della coalizione a sostegno della candidata a Sindaco Sabrina Vescovi, l’introduzione e l’utilizzo del bilancio partecipativo e non intende fare sconti. “Non una passerella tra i quartieri dell’amministrazione bensì un reale e convinto coinvolgimento dei riccionesi per sostenere l’esercizio della democrazia dal basso”, spiega un comunicato della lista.

Poi nello specifico le motivazioni: “Ognuno deve essere sindaco di sé stesso” la crescita della nostra comunità passa dall’assunzione di responsabilità quotidiana di ognuno di noi già nei piccoli gesti ed il bilancio partecipativo è una delle chiavi di questo impegno collettivo. Si tratta di tornare ad assaporare i sapori dei diritti e la responsabilità dei doveri, senza dover necessariamente pensare che le soluzioni ai problemi arrivino solo da chi ci governa ma anche dal contributo della collettività. Un percorso di trasparenza e condivisione rispetto una parte del bilancio comunale, con interventi su materie come manutenzione, cura e mantenimento del verde pubblico e innovazione, partito in Italia nel 1994 nelle Marche a Grottammare ed oggi piuttosto diffuso e che Riccione dovrebbe far proprio. Si parte con la strutturazione del percorso, con una serie di incontri nei quartieri per definire le linee guida, di qui parte nelle varie zone della città un dibattito sugli interventi necessari e la formulazione di proposte e progetti poi sottoposti alle opportune verifiche tecniche di fattibilità da parte di una Commissione, appositamente costituita di cui faranno parte anche tecnici e dirigenti comunali. La lista definitiva degli interventi approvati dalla Commissione sarà poi votata dai cittadini in Comune e via web, ammessi al voto anche i cittadini che abbiano compiuto almeno 16 anni. I progetti prescelti saranno portati avanti e la loro realizzazione verificata dai referenti sul territorio. Uno strumento che può contribuire in modo decisivo alla partecipazione e alla verifica dell’attività amministrativa”.

Altre notizie
di Redazione
studente derubato a scuola

Furto a scuola: diciottenne arrestato

di Redazione
Notizie correlate
di Silvia Sanchini
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna