martedì 16 luglio 2019
menu
In foto: Dionigi Palazzi (FI) e Parmeggiani (segretario PD)
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
ven 31 mar 2017 18:17
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Soddisfatto per il dimezzamento dell’aumento Tari, dall’8 al 4%, ma comunque preoccupato per il bilancio. Il Pd di Riccione interviene nuovamente sul documento varato dal commissario che, nella versione definitiva, vede un taglio della tassa rifiuti arrivato “dopo l’intervento delle categorie economiche – dice il PD – e della candidata sindaco Sabrina Vescovi”.
Il partito conferma però le sue perplessità sul documento “il cui avanzo è costituito dalla formazione di risorse finanziarie che non si sono potute spendere poiché bloccate da tutta una serie di rischi cui l’amministrazione ha dovuto dare precedenza di copertura”. Il PD avanza il dubbio che vi siano ulteriori sorprese “poiché la precedente amministrazione di rischi se ne assunti tanti con il “blocco cantieri” del TRC e lo scenario di dover vedere lievitare ulteriormente l’avanzo di amministrazione non è cosa impossibile”.

Intanto, dall’altra parte, Forza Italia serra le fila a sostegno di Renata Tosi. Mercoledì si è riunita la prima assemblea con al vertice il nuovo coordinatore comunale Andrea Dionigi Palazzi. Priorità ricostruire rapidamente il partito dopo le spaccature degli ultimi mesi e rivendicare un ruolo di peso nella coalizione a sostegno della Tosi. Il neocoordinatore parla di un clima interno sereno e costruttivo ed evidenzia “gli imprevedibili intrecci e le singolari alleanze che in poco tempo la politica riccionese è stata in grado di partorire”.
La campagna elettorale vedrà la riproposizione delle strategie e degli obiettivi del 2014, corretti alla luce dell’esperienza amministrativa. “L’unico obbiettivo di Forza Italia – conclude Dionigi Palazzi – sarà quello di lavorare per il bene della città, lasciando alle spalle il passato e concentrandosi  solo sul presente.”

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna