venerdì 18 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 2 minuti
mar 6 dic 2016 19:00 ~ ultimo agg. 19:26
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Mercoledi alle 16, nella sala dell’Arengo in piazza Cavour, il vescovo di Rimini Monsignor Francesco Lambiasi inaugurerà la 14a edizione della Mostra dei presepi dal mondo promossa da Caritas e Migrantes di Rimini. Il tema di quest’anno è tratto dall’enciclica di Papa Francesco: “Laudato Si. Ascoltare il grido dei poveri, ascoltare il grido della terra”. Saranno una trentina i presepi allestiti sul posto da altrettanti gruppi di immigrati presenti sul territorio. A questi si aggiungono oltre 300 presenti provenienti da tutto il mondo.

E’ un’occasione di riflessione, conoscenza e interscambio religioso e culturale – spiegano gli organizzatori – che viene proposto alla città per accrescere il sentimento di fraternità e abbattere le barriere di intolleranza che sempre più spesso si affacciano nella società civile.
E’ inoltre una grande opportunità per conoscere la straordinaria ricchezza sociale e culturale nel mondo e condividere un messaggio di pace e unione fra i popoli . La mostra dei presepi dal mondo vuole rappresentare anche visivamente la cultura dell’incontro, dell’accoglienza, della solidarietà e dell’attenzione agli esclusi.
L’attualità è richiamata dalla comunità lampedusana di Rimini che ha realizzato un presepe fatto tutto con il legno della barche naufragate a Lampedusa e con il presepe ambientato in un paese terremotato opera della Protezione civile di Rimini.

Diversi i box tematici. Si va dalla Laudato Si con il tema dell’ecologia integrale proposta da Papa Francesco, al box su tema dell’Immigrazione nel quale si possono vedere le foto degli arrivi e sbarchi nel Mediterraneo ma anche quelle delle navi che ad inizio del secolo scorso portavano i migranti italiani nel continente americano. Un Box intitolato a San Giuseppe uomo giusto, falegname e migrante con l’iconografia presente nelle chiese della diocesi e un altro dedicato all’Albania chiesa di martiri cristiani : Mons. Vinçenc Prennushi, frate francescano e arcivescovo di Durazzo, assieme ad altri 37 compagni è stato beatificato il 5 novembre scorso nella piazza della Cattedrale di Santo Stefano a Scutari. Infine un Box che ha a tema “Gli Zingari il popolo che nessuno vuole”.

Sono un centinaio i volontari che complessivamente hanno lavorato per realizzare la mostra. L’anno scorso è stata visitata da oltre 20.000 persone.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
Notizie correlate
di Redazione
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna