mercoledì 23 gennaio 2019
In foto: La piazza di Mondaino dove si svolgono le rappresentazioni
di Redazione   
lettura: 1 minuto
mar 29 nov 2016 13:56
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Due milioni di euro all’anno, per tre anni, per sostenere le rievocazioni storiche. Con la Legge di Bilancio 2017, approvata ieri alla Camera in prima lettura, si istituisce nello stato di previsione del Mibact il Fondo nazionale per la rievocazione storica al quale possono accedere Regioni, Comuni, istituzioni culturali e associazioni. Tra i firmatari della proposta di legge il deputo riminese del Pd Tiziano Arlotti: “Il mondo legato alle manifestazioni, alle associazioni e, più in generale, alla rievocazione storica rappresenta le migliori e più antiche tradizioni popolari del nostro Paese. Si tratta di eventi e di ricostruzioni che costituiscono una ricchezza enorme, autentici giacimenti culturali da sostenere e da promuovere, anche in considerazione della loro ricaduta economica e sociale”.

È importante anche la ricaduta dal punto di vista economico: secondo le stime delle associazioni culturali che operano nel settore, queste manifestazioni registrano in media in tutto il Paese circa 25mila figuranti, a cui vanno aggiunti i tesserati e i simpatizzanti di associazioni senza scopo di lucro, contrade e rioni, per un numero di persone coinvolte che si avvicina alle 800mila unità”.

In provincia di Rimini, tra le più importanti manifestazioni c’è “Il palio del daino” di Mondaino e la rievocazione dell’antica tratta della pesca. Inoltre, associazioni come la Legio XIII Gemina Rimini che ripropone eventi dedicati all’epoca romana, potranno usufruire del finanziamento. “Sono certo che questo incentivo – chiude Arlotti – sarà di stimolo per recuperare anche altri eventi nel nostro territorio”

Altre notizie
Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna