giovedì 17 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto
sab 17 set 2016 17:20 ~ ultimo agg. 16:48
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

I voucher baby sitting il prossimo anno saranno estesi anche alle mamme lavoratrici autonome. Il decreto, rende noto il deputato Pd riminese Tiziano Arlotti, è stato adottato il primo settembre dal ministero del Lavoro di concerto con quello delle Finanze e sarà presto pubblicato in Gazzetta ufficiale.

La legge di stabilità 2016 ha stanziato la somma di due milioni di euro per l’anno in corso – ricorda Arlotti –. E’ intenzione del Ministero del lavoro e delle politiche sociali proporre, nell’ambito della legge di bilancio per il 2017, il rifinanziamento di tale beneficio sia in favore delle lavoratrici dipendenti che in favore delle madri lavoratrici autonome o imprenditrici, in una misura che potrà essere stabilita nel quadro delle risorse disponibili.

Le mamme lavoratrici (attualmente vale per le dipendenti di amministrazioni pubbliche o di privati datori di lavoro e per quelle iscritte alla gestione separata INPS) possono richiedere voucher del valore nominale di 10 euro ciascuno per acquistare servizi di baby sitting. Al momento di presentazione della domanda la richiedente deve essere ancora negli 11 mesi successivi alla conclusione del periodo di congedo obbligatorio di maternità, e non deve aver fruito ancora di tutto il periodo di congedo parentale. Il buono vale 10 euro di cui parte vanno a Inps e Inail: il lavoratore ne percepisce effettivamente 7,50.

Altre notizie
di Simona Mulazzani
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna