16 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Contrasto al degrado. 720 sanzioni nel 2016 ma il 40% non è riscosso

AttualitàRimini

22 settembre 2016, 15:33

Comandante Polizia Municipale: i 16 candidati ammessi ai colloqui

in foto: repertorio

Nell’attività tra parchi e strade, dal mare alle zone più interne, per contrastare i fenomeni di degrado sono state oltre 720 le sanzioni amministrative elevate da gennaio ad agosto per violazioni del regolamento di Polizia Municipale a Rimini. I controlli quotidiani hanno interessato anche gli immobili, gli alberghi e le colonie  abbandonati con cinque controlli su edifici in stato di abbandono, 39 le situazioni di bivacco sulle quali sono intervenuti e in un paio di casi si è anche intervenuti per l’erba troppo alta. Sono stati invece 22 i parcheggiatori abusivi sanzionati seguendo le norme del regolamento di Polizia Urbana (a cui se ne devono aggiungere almeno un’altra quarantina sanzionati per violazioni al codice della strada).  41 i mendicanti che sono stati identificati. L’attività della Polizia Municipale si è concentrata particolarmente su alcuni fenomeni che maggiormente colpiscono il territorio, a partire dai ‘pallinari’, che soprattutto questa estate si sono presentati in grande numero sui viali delle Regine. Da inizio anno ad oggi sono stati ben 392 i verbali elevati dagli agenti verso gli organizzatori e i complici che in strada aggirano i passanti con il gioco delle tre carte e per i quali il regolamento prevede sanzioni per 1000 euro ciascuno. Per quanto riguarda il contrasto alla prostituzione dall’inizio dell’anno e con particolare attenzione nei mesi estivi, la Polizia Municipale ha sanzionato 225 persone tra prostitute e clienti.

Sottolinea l’assessore alla Polizia Municipale Jamil Sadegholvaad  E’ un aspetto, quello del contrasto alle problematiche territoriali, che continuerà a vederci impegnati in prima linea anche con progetti specifici, per arrivare a debellare situazioni che minano la qualità della vita dei cittadini e la loro percezione di sicurezza. Resta però un tema aperto che riguarda la percentuale di mancato incasso da queste sanzioni, che inevitabilmente resta molto alto, fino ad arrivare a sfiorare il 40%. Purtroppo i meccanismi legislativi non ci aiutano, costringendoci a iscrivere a ruolo le sanzioni che non vengono corrisposte e avviando procedure di recupero farraginose, che seguono tempi infiniti e spesso estenuanti. Si dovrà, in futuro, arrivare a una semplificazione anche su questi problemi, che toccano direttamente la vita delle comunità”.

Redazione Newsrimini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454