domenica 20 gennaio 2019
di Redazione   
lettura: 1 minuto 1.312 visite
mer 14 set 2016 15:34 ~ ultimo agg. 15:35
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto 1.312
Print Friendly, PDF & Email

Nella notte c’è stato un violento scontro tra un’auto e una bicicletta alla rotatoria di Via Roma- Via Dei Mille – Corso Giovanni XXIII. Gioenzo Renzi, consigliere di Fratelli d’Italia e residente della zona, rilancia la sua posizione sulla nuova rotatoria: controproducente dal punto di vista della sicurezza.

Renzi lamenta come il nuovo assetto della viabilità, in un asse dove transitano 20.000 veicoli al giorno,  non abbia avuto funzione di deterrente per chi viaggia ad alta velocità: “La pericolosità di questo incrocio è aumentata con l’ abolizione del semaforo e la realizzazione di una “sedicente” rotatoria che non è altro che una coppa rotatoria di appena un metro di raggio”. “Gli autoveicoli all’insegna del “fila dritto” transitano velocemente sull’asse Via Roma –Via dei Mille perché sono convinti di avere la precedenza a dispetto anche di chi è già in rotatoria proveniente da Corso Giovanni XXIII° e ancora peggio nei confronti dei ciclisti”. “Invece è necessario “andare piano” : per questo è urgente risistemare l’incrocio, rialzandolo almeno con un dosso di rallentamento e realizzando i dossi anche sugli attraversamenti pedonali. Sono da eliminare tutti quei cordoli di gomma assurdi che hanno ristretto ancora di più l’area dell’incrocio aumentando le difficoltà di manovra degli autoveicoli e degli autobus in particolare. Sono pericolosi e troppi i 22 pali della segnaletica verticale per l’attraversamento veicolare e pedonale”.

Renzi allarga il discorso a tutto l’assetto dell’area: “Bisogna rifare e allargare i marciapiedi agli angoli di Via Roma-Corso Giovanni XXIII°, sconnessi da decenni, stretti ,tortuosi, un percorso da campestre per i pedoni e impraticabile per i disabili”.

Altre notizie
di Simona Mulazzani
FOTO
Notizie correlate
di Redazione
di Maurizio Ceccarini
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna