Eccellenza. Fya Riccione-Old Meldola 3-0: cronaca, tabellino, dopogara e video

Eccellenza. Fya Riccione-Old Meldola 3-0: cronaca, tabellino, dopogara e video

in foto: Fya e Meldola in campo

FYA RICCIONE-OLD MELDOLA 3-0

IL TABELLINO
FYA RICCIONE: Renzetti, Sartori, Passeggio(51’Grimaldi), Righetti, Lepri, De Luigi, Zafferani (62’ Tamburini), Grassi, Zavattini, Serafini (46’ Piscaglia), Gravina. A disp.: Gueye, Sottile, Bianchi, Savioli All. Righetti.

OLD MELDOLA: Ticchi, Cristofani, Abdoul, Zaccarelli, Piraccini, De Pasquale, Morandi (58’ Acquarelli), Manuzzi (78’ Mamado), Bini (55’ Carlucci), Russomanno, Zoffoli. A disp.: Cappelli, Bonsangue, Orioli, Garetti All. Ravaioli.

ARBITRO: Dell’Isola (Ferrara). ASSISTENTI: Ajdino Visky Ashir (Ravenna), Gamberoni (Faenza).

RETI: 66′ Piscaglia, 80′ Zavattini, 90′ Gravina.

AMMONITI: Zafferani, Acquarelli, Righetti, Tamburini, Piraccini, Russomanno.

RISULTATI E CLASSIFICA DEL CAMPIONATO DI ECCELLENZA GIRONE B

CRONACA E COMMENTO
La Fya Riccione, dopo il passaggio a vuoto nell’esordio in Eccellenza, si presenta al cospetto del Meldola in piena emergenza: Santucci squalificato, Savioli indisponibile, Tamburini acciaccato in panchina, Serafini in campo con una caviglia in disordine e praticamente tutti i fuori quota fino adesso titolari non disponibili.
Dall’altra parte il Meldola, squadra giovanissima che arriva al “Nicoletti” sull’onda dell’entusiasmo dopo la vittoria di Cervia all’esordio. Ma il canovaccio del match è subito chiaro, con i riccionesi a fare la partita e gli ospiti rintanati in difesa che provano a rispondere in contropiede.

E così il primo spunto è di marca biancoazzurra: 11’ Gravina recupera palla dal limite entra in area e di destro scalda i guanti a Ticchi. Al 17’ ancora Gravina in luce, lanciato in profondità, prende il tempo al difensore, contatto in area ma il direttore di gara Dell’Isola, seppur lontano dall’azione, non ha dubbi e fischia fallo in attacco al riccionese che invocava penalty.
Al 22’ altro episodio dubbio e stesso metro di giudizio su Zafferani che, lanciato in velocità, cade al limite dell’area e viene ammonito per simulazione. Al 24’ Ancora Zafferani protagonista con uno spunto dalla sinistra che si conclude con un tiro forte in diagonale deviato in corner da Ticchi. Al 28’ tiro di Grassi che si trasforma in un assist per Zavattini, che arpiona il pallone lo difende e da due passi spara su Ticchi che in qualche modo riesce a salvarsi. Si va al riposo con la Fya che non riesce a passare ed il Meldola che controlla.

Secondo tempo che si apre con l’ingresso di Piscaglia tra i riccionesi e lo spostamento in mediana di Righetti. Al 12’ traversone di Grassi Zavattini sfiora di testa mentre Zafferani non ci arriva di un soffio.
Al 60’ la Fya costruisce un’azione da manuale su palla da ferma, sfera che arriva a Righetti bravo a tenere di destro la palla bassa per trafiggere Ticchi ma mentre tutti festeggiano si alza la bandierina del collaboratore e l’arbitro Dell’Isola annulla tra lo stupore generale e le proteste dei riccionesi. Episodio da moviola. La Fya Riccione spinge sull’acceleratore e vuole passare. Al 66’ Zavattini si mette in evidenza con un girata di destro che costringe Ticchi al salvataggio in corner.
È il prologo al gol riccionese che arriva proprio sugli sviluppi del corner. Gran movimento in area di rigore, batte Zavattini e sontuoso stacco di testa del neoentrato Piscaglia, che insacca per il meritato vantaggio. La partita cambia volto, gli spazi si dilatano.
Al 72’ primo squillo del Meldola che per la prima volta in tutto il match arriva alla conclusione con Carlucci con una conclusione da lontano, Renzetti devia in angolo. All’80’ il raddoppio riccionese: numero di Zavattini che lavora bene un pallone sulla sinistra, salta un uomo si accentra e poi fa partire un diagonale di destro potente e preciso che non lascia scampo a Ticchi regalando il doppio vantaggio ai rivieraschi. Al minuto 86 ancora Zavattini protagonista nell’area avversaria: l’attaccante stoppa la palla e si gira battendo a rete, Ticchi si salva in due tempi evitando anche la zampata di Tamburini. Nel finale, al 90′, c’è gloria anche per Gravina, uno dei migliori, che con un’azione personale salta l’uomo sull’esterno di destra e da posizione defilata con un colpo da biliardo segna il terzo gol per i riccionesi. Un 3-0 netto e meritato che rilancia gli uomini di Righetti in questa prima avventura in Eccellenza.

Icaro Sport

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454