Indietro
menu
Economia Provincia

Imprese attive, Rimini in controtendenza rispetto alla Regione: le aziende aumentano

In foto: la Camera di Commercio di Rimini
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 27 lug 2016 18:32
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Restano sotto la soglia delle 35mila, ma dopo una lunga emorragia tornano a crescere di numero le imprese riminesi. Quelle “attive” iscritte alla Camera di Commercio al 30 giugno sono 34.548, con un incremento di 50 (+0,1%) rispetto al 1° semestre 2015. Il comparto che ha influito maggiormente sull’aumento è quello di fatto più rappresentato in provincia, vale a dire i servizi, (+167) seguito dal terziario tradizionale (quello del commercio al dettaglio e all’ingrosso, +25). Ancora in calo sia il settore secondario (con le costruzioni che perdono altre 104 imprese) che quello primario (con 31 aziende in meno in ambito agricolo). Rimini è comunque l’unica provincia in regione a riportare un lieve aumento di imprese attive: la media dell’Emilia Romagna è -0,5% con Forlì-Cesena e Ferrara che segnano il decremento percentuale maggiore (-0,9% ciascuna). A livello nazionale il dato è invece in linea con quello riminese (+0,2%).

Concentrando l’analisi ai primi sei mesi 2016, il saldo delle imprese iscritte e cessate a Rimini è +143 con una crescita consistente delle società di capitale (+163) che compensa i lievi cali di quelle individuali e delle società di persone. Saldo negativo invece in regione (-710), mentre in Italia si riscontra un +11.343.

Altre notizie
di Redazione
di Redazione
 
Notizie correlate