Indietro
giovedì 3 dicembre 2020
menu
Icaro Sport

Athletic Falco. Ecco l'esterno di centrocampo Marco Giannini

di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 22 lug 2016 09:49
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

ATHLETIC FALCO. ECCO L’ESTERNO DI CENTROCAMPO MARCO GIANNINI

Quando manca ormai un mese all’avvio delle preparazioni estive, che vedranno protagoniste le società dilettantistiche romagnole, proseguono incessanti i movimenti di mercato. Anche l’Athletic ha deciso di non restare a guardare, ufficializzando l’arrivo del centrocampista Marco Giannini.

Classe ’96, l’esterno riminese è cresciuto nel Sant’Ermete, vestendo il gialloverde dei santarcangiolesi fino allo scorso inverno quando ha scelto di accasarsi al Corpolò.

Ora per il 20enne atleta romagnolo la chiamata dei Falchi, abbracciando così una nuova sfida: “Ho scelto l’Athletic per l’ambiente e per il percorso che questa realtà ha svolto nei suoi primi due anni di vita – spiega Giannini. Sono state queste le carte vincenti che mi hanno convinto ad optare per il Falco”.

Che idea si è fatto dell’Athletic in queste due stagioni, valutandolo dall’esterno?
“Ho sempre sperato di far parte un giorno di questa squadra, sin dal primo anno in cui è nato il progetto. Purtroppo sono arrivato qua solo ora, ma ciò non mi ha dato fastidio. Anzi credo di essere cresciuto nei due anni passati, e posso essere molto più utile oggi di allora. Per quanto riguarda la società, a mio parere, è una delle migliori se non la migliore della zona: qui si respira aria di calcio sano in ogni minimo aspetto; il gruppo, anche se non lo conosco ancora così bene, mi è sempre sembrato molto forte ed unito, ed è questo il segreto di una grande squadra”.

Cosa si aspetta dalla prossima stagione? Conosce già mister Nicolini?
“Dalla prossima stagione mi aspetto molto a livello individuale da me stesso, perché la voglia di riscatto in me è tanta dopo lo stop della scorsa stagione che mi ha costretto a lungo fuori. A livello di squadra e di gruppo spero faremo bene per ottenere il massimo, esprimendo un bel gioco. Mister Nicolini non lo conosco ancora molto, abbiamo scambiato solo qualche battuta ma sin da subito l’intesa mi è sembrata buona. Sicuramente quando sarò chiamato in causa mi farò trovare pronto”.

Che tipo di giocatore è?
“Non mi piace descrivermi, preferisco siano gli altri a giudicarmi per quel che faccio sul campo. L’unica cosa che riconosco del sottoscritto è che sono sempre pronto a dare il massimo in ogni allenamento ed in ogni partita: il sacrificio non è un problema, mi piace sudarmi il posto in squadra, ancor di più essendo un nuovo arrivato”.