Indietro
menu
Rimini Vita della Chiesa

Alla GMG di Cracovia il vescovo raggiunge i giovani riminesi

In foto: i riminesi alla GMG
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mer 27 lug 2016 19:14 ~ ultimo agg. 19:19
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Qualche gruppo è già arrivato a Cracovia da giorni, altri sono ancora in cammino verso la città polacca, altri ancora raggiungeranno il luogo nelle prossime ore. Si calcola che siano oltre 300 i ragazzi e giovani riminesi (accompagnati da alcuni presbiteri ed educatori) alla Giornata Mondiale della Gioventù di Cracovia, iniziata ieri con le S. Messa.

Il Vescovo di Rimini, mons. Francesco Lambiasi, sarà presente da giovedì 28 a domenica 31 luglio, si sposterà in maniera autonoma raggiungendo i giovani pellegrini della Diocesi di Rimini, parteciperà ai vari momenti che prevedono la presenza del Santo Padre. Pernotterà presso l’Hotel Leopolis, nei pressi del Parco di Blonia, già prenotato dalla agenzia viaggi diocesana Ariminum. La stessa agenzia riminese ha organizzato il soggiorno di altri gruppi di ospiti di altre diocesi dell’Emilia Romagna.
I giovani riminesi “volati” in Polonia per partecipare alla XXXIII Gmg (“ideata” da san Giovanni Paolo II) con la Pastorale Giovanile della Diocesi sono 186, “scortati” tra gli altri da don Davide Pedrosi e don Raffaele Masi. L’organizzazione del gruppo è stata curata da Francesco Grassi, dell’Ufficio di Pastorale Giovanile della Diocesi. Un gruppo (31 ragazzi) è a Tarnow, vicino Cracovia, dal 20 luglio, gemellato con la Diocesi locale e d ospitato nelle famiglie. Un secondo gruppo (155 ragazzi) è arrivato in Polonia lunedì. Tutti i riminesi sono ospitati da mercoledì in palestra. Oggi hanno vissuto la Festa degli Italiani. Faranno visita ad Auschwitz nel primo pomeriggio di giovedì, poi ritorneranno a Cracovia dove abbracceranno il Vescovo.
“Questa è ormai la settima Gmg per me – dice don Davide ‘Pedro’ Pedrosi, assistente dell’Ufficio di Pastorale Giovanile diocesano – . Ho sempre visto i giovani divisi in due livelli. Da un lato quelli che aprono il cuore alla mondialità: per loro la Gmg rappresenta una grande opportunità per fare nuove conoscenze e scoprire nuovi mondi; dall’altro quelli che vivono la Gmg come vero e proprio percorso di fede e di riconciliazione, desiderosi di incontrare il Papa. L’entusiasmo accomuna entrambe le tipologie di giovani”.
Oltre al gruppo organizzato dalla Diocesi, altri giovani riminesi partecipano alla Gmg con gruppi organizzati da movimenti e associazioni ecclesiali. È il caso del gruppo dei ragazzi e dei giovani appartenenti al Cammino Neocatecumenale:

Gmg Cammino neoc Corpolo 1Una cinquantina di persone sono partite in pullman dalla parrocchia di Corpolò e, dopo aver tappa a Graz (Austria) e Bratislava (Slovacchia), giovedì saranno a Cracovia per vivere la Gmg insieme a coetanei di tutto il mondo e a Papa Francesco.

Altre presenze riminesi accertate sono quelle di ragazzi appartenenti al movimento di Comunione e Liberazione, del Rinnovamento nello Spirito Santo e dei Focolarini.

Alla Gmg di Cracovia, IcaroTv (canale 91) dedica l’intero palinsesto della settimana. In particolare giovedì seguirà l’evento dalle 9.30 (Jasna Gora, preghiera alla Cappella della Madonna Nera), fino alla cerimonia di accoglienza dei giovani (ore 17-19); venerdì seguirà la visita ad Auschwitz e a Birkenau, fino alla Via Crucis con i giovani (ore 18-19.30). Sabato seguirà la visita del Papa al Santuario della Divina Misericordia fino al passaggio della Porta Santa con i giovani e la Veglia di preghiera con i giovani (ore 19-21). Domenica, infine, dopo la diretta della S. messa per la Gmg al Campus Misericordiae, è prevista la messa in onda dell’incontro con i volontari della Gmg (17-17.45) e la cerimonia di congedo all’Aeroporto di Balice-Krakow (18.15-18.30). Sul sito Newsrimini.it il racconto quotidiano dai riminesi della GMG.
Il settimanale cattolico riminese il Ponte dedica la prima pagina del numero in uscita giovedì 28 luglio proprio alla Gmg e alla partecipazione riminese, oltre ad uno speciale interno e un aggiornamento costante dalla polonia sul sito internet (www.ilponte.com) e sulla pagina Facebook (www.facebook.com/SettimanaleIlPonte).