mercoledì 24 aprile 2019
In foto: Il taglio del nastro con il presidente della Regione Bonaccini ed il sindaco Sabba
di Roberto Bonfantini   
lettura: 1 minuto
ven 8 apr 2016 18:17
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Lavori ultimati nella scuola primaria “Gianni Rodari” di Villa Verucchio, inaugurata oggi (venerdì) dal sindaco, Stefania Sabba, e dal presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini. I circa cinquecento bambini iscritti possono contare su un edificio più bello e soprattutto sicuro, grazie agli interventi di miglioramento sismico che sono stati realizzati con il contributo di 1 milione e 854 mila euro della Regione Emilia-Romagna.

“Investire nelle scuole – ha affermato Bonaccini è un dovere delle Istituzioni: i nostri figli hanno diritto di studiare in strutture belle, efficienti e sicure. Abbiamo definito un piano di investimenti sull’edilizia scolastica di oltre 130 milioni di euro che, anche grazie ad importanti contributi del Governo, ci permetterà di realizzare più di 200 interventi in altrettante scuole. Sono investimenti importanti, che renderanno più moderni e innovativi gli edifici e che concorreranno anche a garantire nuova occupazione, con l’apertura di tanti cantieri”.

La scuola primaria “Gianni Rodari” – inaugurata ufficialmente oggi ma già operativa da inizio anno – sorge nel centro di Villa Verucchio, in via Don Sturzo, e fa parte di un plesso che comprende un nido d’infanzia, una materna e una scuola secondaria. L’edificio ospita venti aule, vari laboratori, la mensa con cucina, una biblioteca, una palestra e un auditorium; l’area è circondata da un grande parco pubblico, il “Parco delle Speranze”.

“Oggi sono particolarmente contento di essere qui – ha concluso il presidente Bonacciniperché davvero consideriamo prioritario, non a parole ma nei fatti, investire nell’educazione dei nostri figli e dei nostri nipoti, la risorsa più preziosa che abbiamo”.

Notizie correlate
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna