martedì 16 luglio 2019
menu
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 9 mar 2016 16:50
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Buonasera Fabio, innanzitutto le chiedo come si trova a Santarcangelo inteso sia come squadra sia come città.
“Mi sto trovando benissimo sia con i compagni di squadra, sia con lo staff tecnico. Qui in Romagna si sta benissimo, in più è un posto che permette ad un ragazzo di crescere senza pressioni che magari si possono incontrare in altre piazze più esigenti, dove si pretendono subito i risultati. Qui si fa calcio più tranquillamente”.

Dopo aver completato la trafila nelle giovanili della Virtus Entella, in estate è salito in prima squadra in B, prima di essere stato ceduto in prestito a gennaio al Santarcangelo. Quali sono le differenze tra le varie categorie?
“Sicuramente c’è tanta differenza tra Primavera e serie B, ma anche tra Primavera e Lega Pro come tra le stesse Lega Pro e B. In Primavera si gioca un buon calcio a livello qualitativo, però l’impatto fisico non è elevato, in B c’è molta qualità e fisicamente l’impatto è importante. In Lega Pro invece, pur essendo un torneo altrettanto importante, c’è meno qualità ma maggior ritmo”.

Quali sono invece le sue caratteristiche e quali gli aspetti del suo gioco su cui lavorare.
“A me piace giocare molto il pallone, in linea con le richieste del mio ruolo. Il mio obiettivo è sbagliare il meno possibile e lavorare i palloni per la squadra. Giocando poi davanti alla difesa, è molto importante anche la fase difensiva, e questo è uno degli aspetti su cui sto lavorando. Ma anche le conclusioni a rete, dato che non vedo tantissimo la porta”.

Domenica alle ore 15 il Santarcangelo affronterà in casa L’Aquila. Conosce qualcuno dei nostri avversari? Che partita si aspetta?
“Non conosco la squadra, però so che è una formazione che ha fatto tanti punti. Senza la penalizzazione si ritroverebbe in una posizione di classifica molto più tranquilla rispetto a quella attuale. Per cui siamo consapevoli che incroceremo un avversario che non ha 27 punti, ma 33. Sarà una partita molto impegnativa”.

Ufficio Stampa e Comunicazione Santarcangelo Calcio

Altre notizie
di Roberto Bonfantini
VIDEO
di Icaro Sport
Notizie correlate
di Icaro Sport   
VIDEO
di Redazione   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna