martedì 10 dicembre 2019
menu
Icaro Sport

La Fya all'esame Castrocaro. Deluigi carica i suoi: "battiamo la nostra bestia nera!"

In foto: Dario Deluigi in azione
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 3 mar 2016 16:33
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

LA FYA ALL’ESAME CASTROCARO. DELUIGI CARICA I SUOI:”BATTIAMO LA NOSTRA BESTIA NERA!”

Dopo lo stop per maltempo dell’ultimo turno (recupero fissato il 26 marzo), si torna in campo per la 27a giornata del campionato di Promozione e domenica la Fya Riccione affronta al Nicoletti il Castrocaro, sfida d’alta classifica di fondamentale importanza.

La band di Righetti prosegue da tempo la sua rincorsa alla capolista Marignanese (sempre a +2), mentre i biancorossi di Mazzanti sono al quinto posto, appena sotto a Bakia e Real Dovadola e a 12 punti dalla Fya Riccione. Dodici punti che al momento significherebbero addio ai play off per il Castrocaro (la distanza tra 2a e 5a non deve essere superiore ai 7 punti), dunque la sfida di domenica può risultare decisiva o quasi.

È consapevole dell’importanza della gara uno dei leader della formazione biancoazzurra, Dario Deluigi, che sottolinea subito un aspetto: “al di là della classifica giochiamo contro la nostra bestia nera, tra l’anno scorso e l’andata di quest’anno le abbiamo sempre prese e anche parecchie. E’ un’occasione di rivincita importante che non dovremo farci sfuggire”.

L’ex difensore del Rimini, con un passato anche tra i pro, è però convinto del valore della squadra e del buono stato di salute: “stiamo bene, la sosta per maltempo ci ha permesso di ricaricarci, ci siamo allenati alla grande e abbiamo disputato un’amichevole con la Juniores, a parte qualche acciacco la squadra è al completo e in gran forma”.

Deluigi non ha dubbi su quale sia il punto di forza della Fya Riccione: “è scontato dirlo ma credo che il gruppo stia facendo la differenza. Già l’anno scorso eravamo uniti, quest’anno lo siamo ancora di più e con l’aggiunta di qualche individualità siamo diventati davvero squadra”.

“Un altro aspetto positivo – continua il numero 6 riccionese –: sono i tanti giovani provenienti dal settore giovanile presenti in prima squadra; sono tutti bravi e motivati, alcuni come Lunadei davvero sorprendenti per dedizione e impegno”.

Deluigi, che con Lepri forma ormai una coppia centrale inossidabile, chiude plaudendo la società e la sua crescita: “in questi anni, passo dopo passo, sta diventando un punto di riferimento per il calcio dilettantistico locale. È un orgoglio giocare qua, lo è ancor di più scendere in campo al Nicoletti con tanta gente e tante famiglie e bambini”.

Matteo Ortalli
Ufficio Stampa Fya Riccione

Notizie correlate
di Icaro Sport   
di Roberto Bonfantini   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna