giovedì 22 agosto 2019
menu
In foto: Andrea Mazzotti
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
lun 29 feb 2016 10:12 ~ ultimo agg. 11:04
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

DANY DOLPHINS RICCIONE-VIRTUS MEDICINA 68-55

IL TABELLINO
DANY RICCIONE:
Saccani 10, Amadori Mi. 1, Raffaelli 2, Mazzotti 25, Bomba 5, Amadori Ma. 7, Perini ne, Biagini 2, De Martin 14, Calegari 2, Serafini. All. Domeniconi.

ARBITRI: D’Angelo e Ahmed di Rimini.

Parziali: 19-14, 32-35, 47-44.

CRONACA E COMMENTO
Impresa della Dany Riccione. I Dolphins di coach Gibo Domeniconi fermano la corsa della Virtus Medicina (68-55), terza forza del campionato, che si presentava nella Perla Verde reduce da sei vittorie consecutive. Ma la palestra di via Forlimpopoli è ormai diventata un fattore per i biancazzurri, se è vero che quello contro gli emiliani è il quarto successo consecutivo interno, una vera spinta in più nella corsa alla salvezza data anche dalla sconfitta di tutte le rivali dirette.

Grande applicazione, una difesa asfissiante che costringe il Medicina a mettere soltanto 55 punti sul tabellone, lunghi sul pezzo (6/11 per De Martin, 12 rimbalzi per Calegari) e un Mazzotti formato gigante (25 punti), ecco alcuni degli ingredienti principali di una vittoria destinata a rivestire un’importanza capitale nell’economia dell’intera stagione dei Dolphins, oltretutto presentatisi al difficilissimo appuntamento privi di Niccolò Marengo, squalificato per due turni dal giudice sportivo.

Partenza lanciata della Dany che fa capire subito alla Virtus Medicina di voler vendere molto cara la pelle. I ragazzi di casa chiudono sul +5 alla prima sirena, ma devono fare i conti con la reazione bolognese, capace di ribaltare la partita con un parziale di 13-21. Ma è dopo l’intervallo lungo che i Dolphins confezionano il capolavoro. La difesa sale in cattedra e nel terzo periodo Medicina trova la miseria di 9 punti, Riccione ne mette a segno 15 e rimette il match sui giusti binari (47-44) prima di terminare l’opera con un sontuoso ultimo periodo (19-11 il parziale) che consegna alla Dany un prestigioso +13 finale e a coach Gibo Domeniconi un succoso regalo di compleanno.

Ora il campionato di serie C Silver fa una sosta ai box per la disputa della fase finale della Coppa Italia (a Rimini), la Dany Riccione ripartirà domenica 13 marzo da Novellara (ore 18,30) con un altro scontro diretto.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Icaro Sport   
FOTO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna