giovedì 22 agosto 2019
menu
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
gio 19 nov 2015 14:13 ~ ultimo agg. 21:55
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Sul territorio di Rimini sono presenti oggi circa 450 richiedenti asilo, uomini, donne e minori in fuga dai conflitti che devastano l’Africa e il Medio Oriente, accolti da cooperative e associazioni coordinate dalla Prefettura all’interno di un tavolo tecnico a cui partecipa anche la Questura, i Comuni e la Provincia di Rimini.
Il tavolo tecnico di coordinamento ha deciso di affidare alla Provincia di Rimini il compito di organizzare un percorso di aggiornamento e alta formazione, anche alla luce dell’esperienza maturata in questi anni con il progetto di accoglienza integrata “Provincia di Rimini terra d’asilo”.

Prende il via domani il primo corso di formazione a favore degli operatori degli enti che gestiscono, sul territorio provinciale, il sistema di accoglienza dei richiedenti asilo politico.
Il corso è organizzato dalla Provincia di Rimini con il patrocinio della Prefettura e la collaborazione del Comune di Rimini e si articolerà in sette incontri.
Il corso si aprirà con i saluti della consigliera delegata ai Servizi sociali Ivana Baldinini e del vice prefetto di Rimini Giovanna Longhi, e proseguirà con un approfondimento sulla normativa nazionale sull’asilo politico. Negli incontri successivi si parlerà del quadro geopolitico dei paesi di provenienza dei richiedenti asilo con Pietro Tesoriero, rappresentante dell’alto commissariato ONU per i rifugiati, verranno presentati i servizi territoriali necessari alla tutela e integrazione dei beneficiari, si parlerà di mediazione linguistica/culturale e del ruolo del mediatore e si lavorerà sulla gestione dei conflitti.

Notizie correlate
di Redazione   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna