13 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

L’allerta sale, non gli organici di polizia. Staurenghi (Siulp): sconforto anche su nuova sede

AttualitàProvinciaRimini

19 novembre 2015, 12:14

in foto: la sede della Questura in corso d'Augusto

Dopo i tragici fatti di Parigi, il livello di attenzione sale anche sul territorio riminese. I controlli toccano in particolare i luoghi di aggregazione (dai principali monumenti alle piazze, passando per centri commerciali ed eventi) ma non si registrano allerte particolari. A dar man forte alle forze dell’ordine di stanza a Rimini arriveranno alcuni uomini del reparto mobile di Bologna in concomitanza ad appuntamenti di richiamo come il concerto di Jovanotti o le partite del Rimini. Una misura necessaria vista anche la carenza di uomini e di mezzi della Polizia di Stato nel riminese. Una situazione che i sindacati denunciano da tempo. “Sopperiamo alle mancanze con un grande senso di responsabilità – dice Monica Staurenghi del Siulp alla trasmissione Tempo Reale (radio Icaro – Icaro Tv) – ma la situazione è critica sia dal punto di vista dei mezzi che dell’organico. Non c’è stato un aumento di uomini neppure con l’ingresso in provincia dell’Alta Valmarecchia. Chiediamo risposte a queste carenze.”

E non aiuta il fatto che dal 1995, da quando Rimini è diventata Provincia, la polizia sia ancora in attesa di una sede adeguata. “Ora si parla di due sedi, in via Rosaspina e all’ex Inpdap – commenta amaramente la Staurenghi – ma facciamo fatica ormai a credere agli annunci. Abbiamo interessato tutte le autorità, ma sembra un problema di nessuno il fatto che siamo dislocati in tre sedi e perdiamo così buona parte del personale che potrebbe essere dislocato sul territorio. Sono 20 anni che aspettiamo, siamo stanchi. I nostri politici dovrebbero avere più a cuore questa situazione perché bisogna agire a Roma, al Ministero. Passano i mesi, passano gli anni e noi siamo sempre in questa situazione. A marzo il vicecapo della Polizia ci ha chiamato dicendo che avrebbero iniziato a lavorare sulle due sedi ma non ci ha dato certezze e, dopo sei mesi, non si sa ancora nulla. C’è sconforto.”

Andrea Polazzi

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454