domenica 21 luglio 2019
menu
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 31 ott 2015 11:17 ~ ultimo agg. 2 nov 10:37
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Dopo cinque giorni di gara, si è conclusa ieri a Torino l’edizione 2015 dei Mondiali di pattinaggio Freestyle.

300 atleti di 36 Paesi hanno sfilato martedì sera sul campo del PalaRuffini, nel corso della cerimonia di apertura dei Campionati Mondiali di Freestyle su pattini in linea, la più importante manifestazione della disciplina ospitata per la prima volta dalla città di Torino. Una festa spettacolare che ha fatto da corollario a giornate intense di gare, dedicate alle specialità battle juniores, speed slalom e freestyle slides e jump open seniores.

Diversi i podi per l’Italia, anche se non è emerso dalla squadra azzurra nessun campione mondiale.

Gli atleti Eric Zaghini e Yuki Nicolhas Santoni della squadra FreeStyle della RollerVerucchio hanno indossato con grande orgoglio e dignità la maglia azzurra, convocati dal CT della Nazionale, Andrea Pastorello, per ben due volte quest’anno: prima agli Europei e poi ai Mondiali.

I risultati sono stati ottimi, anche se condizionati dalla tensione dovuta alla partecipazione per la prima volta ad una competizione così importante.

Zaghini Eric, convocato dal CT nella disciplina di Speed Slalom, è riuscito a qualificarsi per le finali, ma poi alla prima gara è stato battuto, ottenendo comunque un settimo posto su 27 atleti. L’atleta ha mostrato una velocità incredibilmente elevata fra i coni, ma ha ancora bisogno di tanta esperienza, soprattutto in competizioni di tale calibro.

Nicolhas Yuki Santoni si è qualificato 28esimo su 63 atleti in gara nella disciplina dello Speed Slalom. Purtroppo un errore in partenza nella seconda prova di qualifica gli ha fatto perdere le finali. Santoni si è riscattato in Style Classic Singolo, dove ha superato le qualifiche con un eccellente secondo posto nel suo girone. In finale ha poi ottenuto la 15esima posizione su 25.

La società Rollerverucchio conferma l’impegno con i ragazzi, seguendoli sin da giovanissimi con cura tale che per la società della Valmarecchia l’abbandono sportivo non esiste.

Claudia Guidi
FanRollerVerucchio

Altre notizie
di Icaro Sport
FOTO
Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO
di Redazione   
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna