sabato 19 gennaio 2019
di Roberto Bonfantini   
lettura: 2 minuti
gio 28 mag 2015 14:39 ~ ultimo agg. 14:39
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Eugenio Rossi ha stabilito il nuovo record sammarinese di salto in alto. Ieri, 27 maggio, ha vinto il Meeting Parma Estate con la misura di 2.25, un centimetro in più rispetto a 2.24 fatta a Tbilisi (in Georgia) il 22 giugno 2014.

Il forte saltatore bianco-azzurro era fermo da circa un mese per un infortunio al tendine rotuleo ed aveva partecipato a questa gara regionale per verificare la sua condizione a pochi giorni dalla partenza per i Giochi dei Piccoli Stati. “Sono andato a Parma per fare qualche salto di prova – racconta Eugenio Rossivolevo essere sicuro di non avvertire il dolore nel momento dello stacco. Non sapevo neppure se gareggiare o meno, poi ho iniziato a saltare e mi sentivo molto bene sia a livello fisico che psicologico. Era una gara regionale, ero molto tranquillo ed è arrivata una misura che non pensavo. E’ stato bellissimo! Sono pronto per l’Islanda ma lì sarà tutto più difficile. Probabilmente il meteo sarà proibitivo con un gran freddo e forse ci sarà la pedana bagnata. Il mio obbiettivo sarà la medaglia più che la misura”.

Ai Giochi dei Piccoli Stati Eugenio Rossi sarà il portabandiera di San Marino nella cerimonia di apertura: “Mi sento molto onorato di rappresentare il mio Stato e darò il massimo, come tutti gli atleti. Mi rendo conto di essere uno tra i più attesi della delegazione sammarinese ma cerco di non pensarci e di trasformare poi le pressioni in adrenalina il giorno della gara”.

Il tecnico Giulio Ciotti si congratula con Rossi: “Eugenio ha dimostrato ancora una volta la sua capacità di esaltarsi nelle difficoltà. Sono contento: è uscito da campione da un periodo difficile con l’infortunio e quindi lo stop dalle gare, gli esercizi in palestra e la fisioterapia. Mi congratulo con lui e spero possa esprimersi sui livelli che merita”.

Eugenio Rossi è la stella più brillante dell’atletica sammarinese, uno tra i migliori saltatori in ambito italiano ed internazionale tuttavia non bisogna dimenticare Matteo Mosconi che, in base alle tabelle dei punteggi IAAF, con un personale di 2.09 è il secondo miglior atleta della delegazione sammarinese in partenza per l’Islanda. Ieri a Parma ha saltato 2.05.

“Matteo è in forte crescita – spiega Ciotti, io credo molto in lui, ha un grande potenziale ed ampi margini di miglioramento. In Islanda può già fare bene ma se continua a lavorare così ai Giochi dei Piccoli di San Marino 2017 potrà puntare in alto”.

L’ufficio stampa FSAL – Marianna Giannoni

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna