Piacenza-Rimini 0-1, cronaca, tabellino, video e dopogara

in foto: Manuel Pera festeggia il gol partita, il suo 7° stagionale, mostrando l'orecchio al pubblico del Garilli

IL TABELLINO

PIACENZA (4-3-3-1): Di Graci; Battistotti, Ruffini, Mei, Adiansi; Radaelli, Tarantino; Orlandi (18’ st Lisi), Zanardo (11’ st Hraiech), Minasola (31’ st Girometta); Marrazzo. A Disp.: Ferrari, Colicchio, Zagnoni, Sanashvili, Corso, Delfanti. All. Monaco.

RIMINI (4-2-3-1): Dini; Calori, Cacioli, Di Maio, Di Nicola; De Martino, Guastamacchia; Tedesco, Ricchiuti (49’ st Pulci) Berardi (18 ‘ st Addessi); Pera (32’ st Gambino). A disp.: Carezza, Bussaglia, Moresco, Palumbo, Spinosa, Verdone. All.: Cari.

Arbitro: De Remigis di Teramo. Assistenti: Micaroni di Pescara e Basile di Chieti.

Ammoniti: Zanardo (P), De Martino (R), Adiansi(P), Cacioli (R), Dini (R), Guastamacchia (R), Minasola (P), Tarantino(P).

Espulso: 91′ Cacioli (R) per doppia ammonizione.

NOTE:  1.850 spettatori, con un centinaio di tifosi biancorossi al seguito. Angoli: 12-3.

Serie D girone D

CRONACA
Al “Garilli” si gioca il big match dell’11esima giornata: Piacenza-Rimini, prima contro terza, con i ragazzi di Cari che si presentano all’appuntamento forti di tre vittorie di fila. Guastamacchia sostituisce lo squalificato Torelli, Pera si riprende la maglia numero 9.
Padroni di casa in biancorosso, Rimini in divisa blu con le rifiniture bianche. Al 9′ Ricchiuti in verticale per Pera, che scatta sul filo del fuorigioco, si presenta a tu per tu con l’estremo di casa e lo supera. 7° sigillo in campionato per l’attaccante biancorosso, al rientro dopo il turno di squalifica.
I ragazzi di Cari legittimano subito il vantaggio: Ricchiuti serve a sinistra Tedesco, sul cui cross la deviazione di Berardi tocca la parte alta della traversa (la seconda per il baby sammarinese, fresco in convocazione nella Nazionale Under).
Al 34′ secondo legno di giornata per il Rimini: Pera per Ricchiuti, Berardi tocca, palo, poi Di Graci anticipa Tedesco, pronto al tap-in.
Al 40′ viene annullato un gol ai padroni di casa per fuorigioco di Zanardo, che tocca in fondo al sacco quando la bandierina del guardalinee è già alzata.
Al 46′ viene annullato un gol anche al Rimini. La punizione di Tedesco si infila in porta. L’arbitro convalida, poi, su segnalazione del guardalinee, annulla per una posizione irregolare di Di Maio sulla traiettoria del tiro.
Si va all’intervallo con Ricchiuti e compagni avanti di un gol, vantaggio striminzito rispetto alle occasioni prodotte.
Al 9′ della ripresa nuova imbeccata di Ricchiuti per Pera, che si invola verso Di Braci, ma queste volta temporeggia e si fa rimontare da Ruffini.
Al quarto d’ora Tarantino parte dalla trequarti, una volta in area tenta il tiro, contrastato, Cacioli e Dini si scontrano con il portiere che abbranca in presa, Marrazzo a gioco fermo mette in rete.
Al 22′ cross basso di Ricchiuti per Pera, che può toccare senza imprimere potenza al pallone, Di Graci blocca.
Alla mezzora punizione di Marrazzo, Dini respinge, la girata di Lisi trova sulla traiettoria Cacioli, che libera.
Al 29′ Dini anticipa Marrazzo, lanciato in profondità, poi Minasola tenta la battuta, pallone a fondo campo.
Al 46′ Ricchiuti spalanca la porta ad Addessi, che calcia tra le braccia del portiere emiliano.
Al 47′ Girometta sbraccia su Guastamacchia, arriva Lisi, affrontato così da Calori. L’arbitro indica il dischetto e Cacioli, già ammonito, si fa cacciare per proteste. Dagli 11 metri si presenta Marrazzo, che cerca la potenza, la sfera colpisce la traversa, sbatte sulla linea e viene messa in angolo dalla retroguardia ospite. Prima del triplice fischio spizzata di Girometta per Marrazzo, Dini si salva, Adiansi spara fuori.
Finisce 1-0 per il Rimini, al quarto hurrà di fila. I biancorossi scavalcano in classifica il Piacenza e sono secondi, a un punto dall’Este, che comanda la graduatoria.

IL DOPOGARA
MARCO CARI, allenatore Rimini: “Abbiamo disputato una grande partita, volevo dai ragazzi delle conferme dal punto di vista della personalità e sono arrivate in modo convincente. Abbiamo giocato sul campo del Piacenza dominando la partita, l’unico rammarico è non averla chiusa prima nonostante le tante occasioni nitide create; peccato anche per lo splendido gol di Tedesco su punizione: la decisione del guardialinee di annullarlo mi ha lasciato molto perplesso. Oltre a creare molto, abbiamo concesso poco o nulla alla formazione di casa disputando una partita maiuscola anche in fase difensiva; nel finale il Piacenza ha calciato molti palloni riversandosi in area e abbiamo rischiato nell’occasione del rigore che tra le altre cose era viziato da un netto fallo su Guastamacchia. Sarebbe stata una beffa, per il gioco espresso oggi meritavamo di vincere anche con un maggiore scarto. Adesso pensiamo subito alla gara di mercoledì, dove dovremo scendere in campo con lo stesso spirito visto oggi al “Garilli””.

MANUEL PERA, attaccante Rimini, autore del gol partita (il 7° sigillo in campionato): “Sono molto felice per il risultato, oggi era importante vincere per dare un segnale sia a noi stessi, sia a tutto il campionato, poi certo il gol mi fa molto piacere ma come dico sempre, la cosa che conta di più sono i punti. Non abbiamo sbagliato niente dal punto di vista del gioco creando tantissime occasioni, abbiamo colpito pali, traverse ci hanno annullato un gol incredibile: peccato solo per averla tenuta aperta sino al 95’. Nei minuti finali, il Piacenza ha tentato il tutto per tutto buttando in area tanti palloni, abbiamo rischiato solo con il rigore viziato da un fallo su Guastamacchia… e se fosse finita in pari mi sarei sentito colpevole perché mi sono mangiato un gol incredibile per fortuna è andata bene: la vittoria è più che meritata”.

ANTONIO GUASTAMACCHIA, centrocampista Rimini: “Sono molto felice, non giocavo da tanto e avere la possibilità di scendere in campo da titolare in casa della prima in classifica vincendo con merito, è una grande soddisfazione. Peccato per il rischio corso alla fine, dovevamo chiudere prima il match ma il rigore non era da fischiare perché c’era un netto fallo su di me quando ero in controllo sulla palla. Il Rimini ha dato una dimostrazione di carattere e di forza, per quanto mi riguarda è la prima volta che gioco con giocatori così forti al fianco: dobbiamo continuare così a cominciare da mercoledì contro la Fortis Juventus”.

GIANMARCO TEDESCO, attaccante Rimini: “Abbiamo disputato una grande gara in casa di una delle formazioni che lotta per vincere il campionato, la vittoria è meritatissima e con maggiore precisione e fortuna sotto porta, il risultato poteva essere più rotondo. La rete che mi è stata annullata su punizione non l’ho proprio capita, peccato perché era davvero un bel gol e poteva chiudere i giochi già alla fine del primo tempo. La squadra ha dato prova di maturità e consapevolezza della propria forza: la cosa importante è continuare a giocare affrontando tutte le partite con al stessa determinazione vista in campo anche oggi a Piacenza”.

DANIEL DI NICOLA, difensore Rimini: “Siamo venuti a Piacenza con l’obiettivo di vincere e ci siamo riusciti al termine di una prestazione maiuscola, dove solo il risultato non rende bene l’idea della partita giocata dal Rimini. Abbiamo sprecato qualche occasione di troppo, poi c’è stato anche un pizzico di sfortuna ma la partita l’abbiamo dominata. Sapevamo di poterli mettere in difficoltà ma siamo anche stati bravi a contenere il loro gioco offensivo lasciando davvero poco ai nostri avversari. Nel finale il Piacenza ha creato qualche mischia in area e poteva finire con una beffa ma non sarebbe stato giusto perché abbiamo giocato con la personalità di una squadra che punta a vincere il campionato dimostrando sul campo la nostra forza”.

Roberto Bonfantini

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454